«Prog Italia» n.37 è in edicola!

Prog Italia 37 Sprea Editori

E 37! Questo numero inaugura il settimo anno della nostra vita in edicola.

Si dice che molte crisi, lavorative o affettive, esplodano in questa critica settima stagione. Noi, pur non disdegnando di effettuare alcuni caratteristici gesti “apotropaici”, andiamo avanti, forti del riscontro e dell’affetto che ci dimostrate continuamente, non solo ogni due mesi in edicola.

Picchio dal Pozzo è stato l’ultimo concerto a cui ho assistito prima del lockdown (Casa di Alex, Milano, 15 febbraio 2020)… Jumbo/Gianni Nocenzi la prima serata live dopo il lockdown (Boffalora sopra Ticino, 27 giugno 2021). E io abito a Roma! Significa che per la musica dal vivo, vero motore trainante delle nostre emozioni, bisogna muoversi, certo compatibilmente con le proprie cose… almeno nella nostra città cerchiamo di dare la giusta attenzione ai concerti che meritano.

Si riparte quindi con la nostra musica e con gli i festival, oltre i grandi eventi: Trieste Summer Rock Festival (5/8 agosto, Trieste), Porretta Prog Festival (6/8 agosto, Porretta), Trasimeno Prog (19/22 agosto), 2Days Prog + 1 Festival (3/6 settembre, Veruno), Progressivamente Free Festival (22/26 settembre, Roma). Da segnalare anche la programmazione del club Il Giardino di Lugagnano, che ha sempre un occhio di riguardo per le cose che piacciono a noi, oltre a tante altre situazioni in divenire.

Il 12 giugno è uscito STRATOSFERICO, mini-album dei Divae Project (23 minuti), 500 copie numerate solo in vinile, edito da Progressivamente/Universal. Il progetto, a cui tengo moltissimo, visto che ci sono coinvolto in prima persona, ha avuto un gradimento inaspettato e le copie sono state bruciate in pochi giorni. Per motivi non derivanti dalla nostra volontà, visto che non gestiamo la distribuzione, STRATOSFERICO è andato a finire su Amazon, iniziando ad ottenere tante prenotazioni (Amazon diceva che sarebbe stato spedito dal 25 giugno) e finendo in tutte le loro classifiche.

Ovviamente tali richieste non potevano essere soddisfatte perché le copie stampate erano limitate. Mi dispiace molto, anche se non è dipeso da me, non aver potuto accontentare tutti quelli che l’avevano ordinato. Come vedete i problemi distributivi non sono limitati al circuito delle edicole ma investono tutti i settori. Vedremo se la Universal lo ristamperà in una nuova edizione, graficamente diversa dalla precedente.

In questo numero non c’è l’articolo promesso sui Patto, uno dei miei gruppi preferiti, perché non avevo le foto adatte per illustrarlo, ma, promesso, ci sarà in «Prog Italia» 38 a settembre, visto che ora le ho trovate. Nel prossimo numero anche altri due speciali, il primo sui 50 anni di AQUALUNG dei Jethro Tull e il secondo su GLADIUM CAELI dei Deus Ex Machina.

Come sempre la musica degli artisti presenti in questo numero la potete trovare sul nostro canale Spotify.

Buon ascolto,

Guido Bellachioma

You May Also Like