10 tra le canzoni italiane più conosciute al mondo

lucio dalla

Intramontabili gioielli del canto italiano hanno dato alla loro eredità artistica un'impronta internazionale, scrivendo storie in musica che ancora si cantano a gran voce in tutto il mondo. Scopriamone 10 in ordine cronologico. 

O’ Sole Mio

L’amore struggente per la città di Napoli affiora in una perla d’intramontabile genuinità italiana, risalente al 1898. Scritta da Giovanni Capurro ed Eduardo di Capua, ha raggiunto la sua apoteosi nell’interpretazione prima di Enrico Caruso a inizio Novecento, seguita da quella di Luciano Pavarotti. Due grandi tenori che ne hanno illuminato la sensazionalità espressiva.

Nel Blu Dipinto di Blu

Prima classificata al Festival di Sanremo del 1958, Nel Blu Dipinto Di Blu, conosciuta anche come Volare per il ritornello, è una poesia senza tempo. Un inno firmato da Domenico Modugno che evoca una magia eterna, portavoce di 22 milioni di copie vendute in tutto il mondo e vincitrice di due Grammy Awards.

Azzurro 

Nel 1968, la vincente tripletta di Paolo Conte in musica, Vito Pallavicini sul testo e Adriano Celentano come interprete forgia Azzurro, un brano timbrato con la bandiera tricolore. Di una celebrità intramontabile nell’immaginario collettivo, il pezzo indossa le vesti di una marcia dalla fantasia melodica ed è ad oggi una delle canzoni più cantate e amate all'estero.

La Bambola 

Se Celentano detiene il primato come 45 dischi più venduto del 1968, la giovane Patty Pravo lo segue in seconda posizione, con il suo avanguardismo femminile tra le note de La Bambola. Il pezzo, insito di una sensualità magnetica, sembra aver collezionato 40 milioni di copie vendute in tutto il mondo, dalla Spagna, alla Francia, fino al Giappone e agli Stati Uniti.

Profondo Rosso

In origine dovevano essere i Pink Floyd, ma la colonna sonora dell’iconico cult di Dario Argento prese una diversa direzione. A firmare Profondo Rosso sopraggiunsero i Goblin, gruppo progressive rock italiano a cui il regista si rivolse per altre sue pellicole dopo l’immenso successo di questa prima. Sembra che l’intero soundtrack richiese una sola notte di composizione e un solo giorno di registrazione.

Rumore 

Con 10 milioni di copie vendute, il maggior successo della compianta Raffaella conquista il mondo. Sono il carisma, l’energia e la spensieratezza della cantante a scrivere un brano che, dal 1979 a oggi conserva la stessa dirompente attualità. Contro la direzione melodica del canto italiano, la Carrà anticipò la disco music, al vertice di un successo mondiale.

Felicità

Se basta una sola canzone per scrivere una carriera, Albano Carrisi e Romina Power, negli anni del loro catalitico successo, hanno vinto tutto con Felicità. Sembra che il pezzo si sia aggiudicato 25 milioni di copie vendute dimostrando come, ancora una volta, la semplicità di un messaggio universale sia traducibile in tutte le lingue del mondo.

Caruso

Davanti allo spettacolare Golfo di Sorrento, Lucio Dalla si lascia ispirare per uno dei suoi brani più celebri, ad oggi detentore di 26.235.858 riproduzioni su Spotify. Dall’anno della sua pubblicazione nel 1986, Caruso ha raggiunto più di 60 cover, tra cui anche una dei Metallica, nel 2018. Si parla di 38 milioni di copie vendute, per una pietra miliare dal successo planetario.

Perdere L'Amore 

Al suo diciottesimo album, Massimo Ranieri, rampante cantante e attore, rilancia la sua carriera con Perdere L’Amore. È il 1988 e il brano, vincitore del Festival di Sanremo, fa innamorare l’Italia, con versioni incise anche in francese e spagnolo. Il pezzo rilascia tutto il dolore di un uomo innamorato, cullato in un inno nostalgico.

Con Te Partirò

La tuonante voce del tenore irradia il palco dell’Ariston nel 1995, con un brano che ha rapidamente sforato i confini nazionali. Con Te Partirò è un grande classico, che acquista sapore internazionale in duetto con la soprano inglese Sarah Brighton (Time To Say Goodbye). Dagli spot pubblicitari tedeschi alle colonne sonore, Boccelli vende 12 milioni di copie.   

You May Also Like