Dave Mustaine dei Megadeth si scaglia contro la “tirannia” delle mascherine

Sono diversi gli artisti che, nell'ultimo anno, hanno espresso la propria opinione sulle norme anti-contagio e, tra queste, una delle più controverse è sicuramente quella di Dave Mustaine dei Megadeth. 

Il mitico frontman dei Megadeth, Dave Mustaine si è espresso riguardo la misura anti-contagio che prevede l'utilizzo delle mascherine nei luoghi pubblici con parole al vetriolo. L'artista ha affermato con estrema sicurezza che gli Stati Uniti si sta assistendo a una vera e propria forma di tirannia, applicata in particolare nelle scuole e nel settore medico. Ne ha parlato durante un concerto tenutosi a Camden dove i Megadeth si sono esibiti come parte del Metal Tour of the Year, insieme a gruppi come i Lamb of God, i Trivium e gli Hatebreed. Prima di lanciare l'ultimo brano: Holy Wars... The Punishment Due, l'ex Metallica ha deciso di incitare la folla con un discorso alquanto controverso. 

Il discorso di Dave Mustaine sul palco 

Come detto, il frontman dei Megadeth ci ha tenuto a infiammare gli animi durante uno degli ultimi live della band esprimendo il suo parere in maniera decisamente colorita sulla difficile questione delle mascherine. Il frontman ha affermato: "Voglio solo chiedervi quanto sia straordinario. Guardatevi attorno ragazzi. Guardate alla vostra destra e poi giratevi a sinistra, guardate che meraviglia tutto questo! Siamo qui tutto insieme e non siamo circondati da buste di plastica. Non stiamo impazzendo e non stiamo urlando alle altre persone di mettere la mascherina!"

"Tutto ha inizio dal tipo di sensazioni che stiamo vivendo adesso - ha proseguito - Ci sentiamo forti perché siamo insieme, ci sentiamo invincibili. Le persone non riusciranno a fermarci. Ciò che sta accadendo in questo momento è pura tirannia. Questa si chiama tirannia. Fateci caso quando tornate a casa. La tirannia non è solo nel governo, si mette in atto nelle scuole, nel settore medico. Noi abbiamo il potere, in special modo i fan dell'heavy metal, per poter cambiare le cose". Successivamente, Mustaine ha fatto un parallelismo tra quanto da lui narrato nel testo di Holy Wars e l'attuale situazione politica orientale. 

dave-mustaine

Le teorie complottiste di Dave Mustaine

Purtroppo, il cantante dei Megadeth non è estraneo al mondo del complottismo. Già nel 2012, infatti, il musicista risentì profondamente delle conseguenze di un suo discorso di matrice sociopolitica. Il leader della band di Tornado Of Souls insinuò, al tempo, che Barack Obama fosse il mandante delle stragi civili americane che attanagliarono il territorio in quegli anni, solo per far approvare un decreto contro la libera circolazione delle armi. I commenti di Mustaine sulla situazione politica statunitense urtarono la sensibilità di molti personaggi pubblici e colleghi, come Nikki Sixx dei Motley Crue che si scagliò con forza contro le sue ideologie distorte. 

You May Also Like