Guarda John Paul Jones suonare “When The Levee Breaks” dei Led Zeppelin

John Paul Jones è riapparso sulle scene in un nuovo video di Playing for Change, nel quale esegue When The Levee Breaks accompagnato da 17 musicisti provenienti da diverse parti del mondo. 

Ogni artista ha inciso la sua parte da remoto e il video presenta il contributo, tra gli altri, del brillante chitarrista Derek Trucks, di Buffalo Nichols, del batterista Stephen Perkins, dell'armonicista Ben Lee e delle cantanti Susan Tedeschi ed Elle Marja Eira. Tra gli altri, poi, citiamo la presenza dello slide guitar player Keith Secola e della vocalist Mihirangi. 

I dettagli dell'iniziativa 

Tutti i proventi dell'iniziativa promossa da Playing for Change saranno devoluti a diverse organizzazioni ambientaliste e attività filantropiche, tra le quali la Conservation International, il WWF, American Revers, Reverb e la Fondazione Playing for Change. Il co-produttore Sebastian Robertson si è espresso riguardo l'esecuzione di When The Levee Breaks tramite un comunicato rilasciato a Rolling Stone, spiegando: "Guardare il brano sotto la lente di una traccia per sensibilizzare il pubblico riguardo le organizzazioni ambientaliste, ha rappresentato un grande esempio di giustizia climatica. Le chitarre ruggenti, le armoniche e le voci, tutto è in armonia con Madre Terra". Intervistato dalla medesima testata, John Paul Jones ha dichiarato quanto segue: "La trovo una nobile causa e mi è davvero piaciuto ciò che Sebastian e la squadra hanno fatto con la canzone. I video sono montati davvero bene e sono una gioia da vedere"

La storia di When The Levee Breaks 

I Led Zeppelin rilasciarono When The Levee Breaks nel 1971, in occasione dell'uscita del loro quarto album. In realtà, però, la traccia fu scritta ed incisa da Kansas Joe McCoy e Memphis Minnie nel lontano 1929. Il testo si basa su una catastrofe reale, la grande alluvione del Mississippi, avvenuta nel 1927. L'evento climatico uccise centinaia di persone e ne sfollò migliaia. Riguardo i disastri ambientali, Jones si è, dunque, così espresso: "Sembra che sia cambiato davvero poco dal 1927 o, anche, dal 2005, con l'Uragano Katrina. When The Levee Breaks è ancora una traccia potente, sia musicalmente che liricamente"

Il bassista ha inciso la sua sezione al quattro corde nei Giardini Botanici Reali d'Inghilterra, mentre il resto dei musicisti ha contribuito dai propri luoghi d'origine intorno al globo. "Trovo sempre interessante ascoltare ciò che i musicisti fanno con una canzone - continua l'ex Zeppelin - Ovviamente, non avevo idea di come le altre parti avrebbero suonato, visto che abbiamo registrato da remoto, è stata una vera sorpresa quando ho potuto vedere e ascoltare tutti questi artisti incredibilmente talentuosi nel risultato finale"

You May Also Like