Quando i Van Halen realizzarono il video di “Right Now” nonostante Sammy Hagar

Foto via: www.metallus.it

Right Now nacque sotto una cattiva stella sin dalle fasi d'incisione. I veri problemi, però, arrivarono con Sammy Hagar sul set del videoclip del brano. 

I Van Halen non hanno mai curato troppo l'aspetto lirico dei loro brani, lanciandosi piuttosto in manifestazioni di stile incendiarie. Ad un certo punto, però, la volontà di Sammy Hagar di scrivere testi più impegnati prevalse sulla vacuità d'idee di cui le lyrics proposte dalla band stavano soffrendo. Il frontman propose un'idea che, dopo diversi anni, ebbe modo di vedere la luce con un concept meraviglioso. Si trattava di Right Now, una traccia non esente da vicissitudini, il cui percorso fu difficoltoso sin dal principio. 

I problemi con Right Now

I Van Halen vivevano un periodo di allontanamento dai videoclip dopo la dipartita di David Lee Roth. L'ingresso di Sammy Hagar non alleggerì il carico ai membri del gruppo che, di fronte alle richieste del nuovo frontman di dare un videoclip a Right Now, si dimostrarono non poco titubanti riguardo la loro nuova immagine. Ispirato dal successo di format simili, il regista Mark Fenske pensò di ripercorrere i principali eventi d'attualità del tempo all'interno delle clip. Dalle relazioni razziali alla religione e, ancora, politica, amore, solitudine e astronomia. Il video di Right Now sarebbe stato solenne e d'impatto, se non avesse incontrato le prime difficoltà a causa di un budget particolarmente limitato

Le prime bozze cominciarono a vedere la luce e, contemporaneamente, a destare il disappunto di Hagar che, poco dopo, avrebbe scagliato parole al vetriolo nei confronti del film-maker. A far storcere il naso del frontman, il fatto che Fenske avesse utilizzato parole differenti dalle lyrics del brano, in sovraimpressione nel videoclip. Intervistato nel 2012, Hagar si espresse al riguardo in questo modo: "Scrissi il miglior testo che abbia mai consegnato ai Van Halen. Stavo provando ad elevare l'immagine di una band che, fino ad allora era conosciuta solo per la sua attitudine festaiola e per le strumentali. Perché non volevano usare le mie parole? Sono fantastiche! Un vero monito! Pensai che sarebbe stato confusionario. Lasciai il set e non risposi alle telefonate per una settimana".

Alla fine, Hagar accettò le richieste della produzione e dei suoi colleghi, pur presentandosi sul set con grande negatività e delusione. Nel 1992, in ogni caso, il videoclip di Right Now conquistò diversi riconoscimenti, così come il brano stesso. Col senno di poi, Hagar si è detto ancora insoddisfatto della versione definitiva del video, pur ammettendo che, in essa, risieda del potenziale. 

You May Also Like