Pink Floyd: il turbolento tour nordamericano di ANIMALS

Pink Floyd

L’In The Flesh Tour dovrebbe essere ricordato per la musica, ma è diventato famoso per i momenti controversi che l’hanno caratterizzato.

Fu l’unico tour in cui i Pink Floyd suonarono ANIMALS per intero, con un’aggressività anti-politica disarmante ed un sound unico. Eppure, le tappe nordamericane di quel periodo on the road sono ricordate per la portata dei live, per i maiali gonfiabili giganti e per gli attriti tra Roger Waters e i fan che avrebbero ispirato il concept album successivo, THE WALL. I Pink Floyd partirono il 23 gennaio del 1977, all’alba del rilascio del disco, con una serie di date europee che si sarebbero protratte fino a marzo. La parte nordamericana del tour fu più breve, ma di gran lunga più memorabile e partì il 22 aprile dal Baseball Stadium di Miami.

Il tour di ANIMALS nel dettaglio

Per molti, l’In The Flesh Tour rappresentò il mattone più significativo nel Muro che avrebbe spinto Roger Waters a comporre il feroce disco successivo ad ANIMALS. Gli show della band negli States con Dick Parry al sax e alle tastiere e Snowy White alla chitarra e basso portarono avanti i trademark mirabolanti della band dal vivo: imponenti muri sonori accompagnati da spettacoli pirotecnici e luci lisergiche. La setlist aveva dell’incredibile con ANIMALS e WISH YOU WERE HERE in versione integrale e due classici provenienti da THE DARK SIDE OF THE MOON in encore: Money ed Us And Them.

Visto da fuori, quel tour sembrò il coronamento di un sogno, per una band che, in termini di stacanovismo, aveva molto da insegnare. Ciò nonostante, le tensioni all’interno dei Pink Floyd crescevano giorno dopo giorno, con Roger Waters sempre più a disagio sul palco per i motivi più disparati. Passò alla storia il 6 luglio del 1977, giorno in cui i Pink Floyd salirono sul palco dell’Olympic Stadium di Montreal e, per placare il pubblico in rivolta, intonarono il Drift Away Blues, un medley stanco e trascinato con cui spingere gli spettatori ad abbandonare la venue, che David Gilmour guardò dal backstage. Poco prima, Waters compì il famigerato gesto di sputare su un fan dopo che quest’ultimo tentò di salire sul palco. Lo stress accumulato in quei mesi culminò in THE WALL ed in un tour promozionale trionfante che, ciò nonostante, avrebbe di lì a poco portato allo scisma definitivo tra le due colonne portanti della band.

You May Also Like