Cantautore, chitarrista e medico di origine serba, venne notato negli anni Settanta da De Gregori, che lo portò a Roma dove incise i primi dischi

È morto Goran Kuzminac, il cantautore di origine serba conosciuto soprattutto per brani come “Stasera l’aria è fresca” del 1978 e “Ehi ci stai!” del 1980. Lottava da un anno contro un tumore.
Era arrivato in Italia da bambino, in Trentino, e si era laureato in medicina a Padova. Negli anni settanta viene scoperto da Francesco De Gregori che lo aiuta a pubblicare i primi dischi a Roma.
Aveva aperto tour di Angelo Branduardi, Lucio Dalla e Antonello Venditti. Con Ron e Ivan Graziani nel 1980 aveva dato vita ad un tour, ad un q-disk e al brano “Canzone senza inganni”. Due anni dopo aveva replicato l’esperienza, stavolta con Mario Castelnuovo e Marco Ferradini.
Era anche un eccellente chitarrista, specializzato nel finger-picking. Fra i suoi album più belli, “Gli angoli del mondo” del 1999 e “Nuvole straniere” nel 2004.

Commenta Via Facebook