I problemi finanziari della compagnia Gibson non sono stati risolti ma ci sono buone prospettive di crescita: ecco la strategia che rimetterà in piedi lo storico brand di chitarre

Qualche giorno fa vi abbiamo parlato delle sorti incerte della Gibson Brands, Inc., in questi giorni, l’azienda ha annunciato di aver soddisfatto tutti gli obblighi contrattuali nei confronti dei propri finanziatori, e di essere pronta a predisporre una nuova linea di credito.
Il presidente e amministratore delegato, Henry Juszkiewicz, ha dichiarato: “Questi titoli scadono, come tutti quelli a reddito fisso una volta giunti alla fine del loro mandato. Nonostante la vendita di strumenti musicali e segmenti audio sia stata redditizi e in crescita, è rimasta al di sotto del livello di successo che abbiamo vissuto diversi anni fa.

Nel frattempo, l’azienda continua a tentare di ottimizzare e focalizzare la sua attività su quei prodotti che hanno maggiori potenzialità di crescita, eliminando altri prodotti non soddisfacenti, che non prospettano margini di guadagno positivo, almeno per quanto riguarda il futuro prossimo. La Gibson ritiene che questa nuova strategia possa portare l’azienda se non ai vecchi splendori, quanto meno a risultati finanziari in crescita, entro il prossimo anno, nella speranza di rimborsare il proprio debito nel suo insieme entro pochi anni.

Juszkiewicz ha poi aggiunto: “Abbiamo concluso un progetto strategico e di bilancio, per identificare le aree in cui ci sarà possibili massimizzare i nostri investimenti. Monetizzando queste attività e titoli azionari, saremo in grado di ridurre il debito e generare fondi.” Ha poi concluso dicendo che l’azienda sta lavorando duramente per migliorare i propri risultati e garantire un rifinanziamento completo con migliori prezzi e condizioni. “Ci aspettiamo che la società venga riorganizzata in vista del successo e della crescita degli anni a venire.

 

Commenta Via Facebook