I Beatles hanno detenuto questo record per 54 anni: nessuno era riuscito ad occupare tante posizioni in classifica in una settimana. Oggi, il rapper Post Malone, ce l’ha fatta.

Beerbongs & Bentleys, il secondo album del rapper Post Malone, è riuscito a battere un record apparentemente irraggiungibile. Nella prima settimana della sua uscita, nove brani del disco sono finite nella Top 20 della classifica Hot 100 di Billboard, battendo il record dei Beatles del 1964. 

La notizia è arrivata tramite Billboard, che ha confermato la presenza di tutti e 18 i brani di Beerbongs & Bentleys nell classifica, è possibile che gli oltre 47.330.039 ascolti su Spotify nel giorno d’uscita del disco, abbiano contribuito a determinare un ruolo importante nel superamento del record. In totale, l’album sarebbe stato scaricato 461.000 volte. 

Il 4 aprile del 1964, quando ancora le classifiche si basavano sulla combinazione di vendite e trasmissioni in radio, i Beatles avevano occupato le prime cinque posizioni nella classifica Hot 100 di Billboard per due settimane consecutive, con ben sei brani nella Top 20. Un record ritenuto impossibile da raggiungere, mantenuto per 54 anni, a causa della Beatlemania che impazzava in quegli anni e inondava il mercato musicale.
Oggi, quello stesso record, è stato battuto da un rapper divenuto famoso più o meno tre anni fa, quando il suo primo singolo “White Iverson“, raggiunse il 14 ° posto nelle classifiche. Così, Post Malone, ha stracciato un record ritenuto intoccabile.

Commenta Via Facebook