Billy Corgan smentisce alcuni luoghi comune sul frontman dei Nirvana: “Kurt Cobain non era un fannullone, ha lasciato che la gente lo credesse. Ma come cantautore, era incredibile…”

Il frontman dei Smashing Pumpkins, Billy Corgan, ha cercato di smentire alcuni luoghi comuni che continuano a permeare la figura del cantante dei Nirvana, Kurt Cobain.
Corgan è stato intervistato durante il format radiofonico di Lars Ulrich, dei Metallica, dove ha raccontato: “Courtney Love credeva che il nostro primo album fosse ingiusto, perchè suonava come un secondo album. Mentre i Nirvana avevano lavorato duramente. Le persone credono ancora che Kurt si alzava dal letto per farsi di qualche droga e scrivere un vero classico.” ha raccontato Corgan, parlando di come molti siano convinti che Kurt Cobain fosse un vero “fannullone”. “Ha lasciato che le persone credessero questo. Ma come cantautore, era incredibile, ed è un peccato che non abbia più potuto farlo.

Ascoltando le prime demo dei Nirvana e il primo album, e poi il secondo, ti puoi rendere conto di come la sua voce stia cambiando. Non solo fisicamente, sta trovando il personaggio di Kurt Cobain.

Billy Corgan racconta la reunion con gli Smashing Pumpkins “Se D’Arcy Wretzky avesse partecipato, si sarebbe trasformato in un reality show”

Foto via: consequenceofsound.net

Billy Corgan ha poi parlato della reunion con gli Smashing Pumpkins e la controversa relazione con D’Arcy Wretzky: “Se avesse partecipato alla reunion, si sarebbe trasformato in un reality di merda” ha raccontato. “Ho trascorso due anni a riparare la mia relazione con lei, eppure non stiamo insieme in una stanza da ben 19 anni.

A tenere il timone è la musica, che è una magia più grande di me. E se la musica non diventa il tuo principio guida, allora non ne uscirà un bello spettacolo. E noi non vogliamo un reality show, davvero non lo vogliamo. Preferiamo restare sulla musica e, se ci riusciamo, farla per bene.

 

 

 

Commenta Via Facebook