FRANCES BEAN COBAIN: “I diari di mio padre? Troppo personali”

Foto via: www.hungertv.com/feature/frances-bean-cobain-says-she-never-liked-nirvana-anyway/

Forse Kurt Cobain non avrebbe mai voluto condividere con il mondo i pensieri così personali, profondi e oscuri dei suoi diari. Ecco le nuove dichiarazioni della figlia, Frances Bean…

In una recente intervista, la figlia di Kurt Cobain, Frances Bean, ha parlato dell’eredità del padre, sottolineando il fatto di non aver mai sfogliato i suoi diari. Nel novembre del 2002, una raccolta di materiale cartaceo prodotto da Kurt è diventata di dominio pubblico grazie ad una pubblicazione, “Diari“.

Per quanto i fan dei Nirvana continuino a leggere assiduamente la raccolta, Kurt non avrebbe mai voluto che il suo diario divenisse pubblico, e l’unica ad aver seguito il suo consiglio, sembra proprio Frances Bean.
Durante una chiacchierata con The Independent, la figlia di Cobain ha definito quelle pagine “Troppo intime da leggere“.

Sono davvero pentita che mia madre abbia messo quelle pagine là fuori.” ha commentato “So che avrebbe voluto soltanto contribuire condividendo quei pensieri personali, e so che la gente avrebbe voluto leggerli. Ma non potrei mai immaginare di morire e lasciare alle persone dei pensieri così intimi. Che invasione della privacy! Non penso sia meritata, soprattutto perchè ha deciso di trascurare alcuni di questi pensieri nella sua arte.

Come artista, firmi un contratto non scritto che mette la tua arte sotto la custodia di tutti quanti. Questo è l’accordo che un’artista deve accettare, ma trovo che sia più difficile connettersi davvero con i suoi diari privati. Non so se avrebbe voluto che la gente leggesse tutti quei pensieri così personali, profondi e oscuri.” ha concluso.

 

Commenta Via Facebook

You May Also Like