The Darkness: il frontman Justin Hawkins riflette sul successo di “Love is only a feeling”

Sono passati già 17 anni dal disco d’esordio dei The Darkness che, nel tempo, sono cresciuti e hanno saputo reinventarsi, sempre nel nome del rock. Justin Hawkins, tuttavia, non rinnega quel periodo e parla del successo di una delle loro hit più grandi, Love is only a feeling.

Era il 2003 quando la band capitanata da Justin Hawkins, The Darkness, faceva uscire l’ottimo disco d’esordio PERMISSION TO LAND. Ne seguì un momento d’oro per il gruppo che, proprio in quel periodo, arrivò in classifica con Love is only a feeling, una rock-ballad che ancora oggi fa scuotere la testa, soprattutto live, dove, in scaletta, non manca mai. Così ne parla lo stesso Hawkins:

La mia intenzione era proprio quella di scrivere una ballad. In un disco ce ne devono essere almeno due, una a metà e l’altra verso la fine. Proprio come i vecchi album degli Aerosmith.

 È una canzone d’amore e parla di come questo sentimento sia in grado di farti sentire alla grande. Bisogna, però, tenere anche gli occhi aperti, perché il rischio di soffrire è alto.

Da quel disco i The Darkness si sono saputi evolvere e, dopo qualche problema interno, sono ritornati, nel 2019 con un album che ha sorpreso tutti in positivo, EASTER IS CANCELLED. Nel 2020 suoneranno in giro per il mondo e arriveranno da noi, in Italia, per due imperdibili date: il 6 febbraio all’Alcatraz di Milano e il 7 al Vox Club di Nonantola.

EASTER IS CANCELLED e tra i dieci dischi rock migliori del 2019, secondo la redazione di Classic Rock Italia.

Conosci le altre posizioni all’interno del n°86, ora in edicola.

Commenta Via Facebook

You May Also Like