I migliori 10 album rock del 2019 secondo Classic Rock Italia -seconda parte

leonard cohen

La seconda parte della classifica dei dischi rock migliori del 2019.

Del 2019, ormai alle porte, rimarrà la musica, quella che ci ha accompagnato negli scorsi dodici mesi. Il meglio dei dischi rock dello scorso anno lo abbiamo ricapitolato all’interno di Classic Rock 86, ora in edicola e in digitale, con una classifica di cui qui sopra abbiamo già riportato le prime 10 posizioni.

Ora è tempo della seconda parte: i dischi rock più belli del 2019, dalla posiziome 20 alla 10.

20. Walter Trout – SURVIVOR BLUES

Non il solito disco di cover, ma un lavoro autentico che ci mostra un vero artista che non ha alcuna intenzione di fermare la sua creatività.

19. Opeth -IN CAUDA VENENUM

Disco numero 13 per una band, all’apice delle proprie capacità, che può permettersi di fare ciò che vuole, anche una versione dello stesso in svedese.

18. Black Star Riders – ANOTHER STATE OF GRACE

Il frontman voleva realizzare “un disco rock’n’roll massiccio, pieno di energia”. Missione riuscita a pieno.

17. The Magpie Salute- HIGH WATER II

Gran parte dei Black Crowe milita qui e ci regalano un disco importante, pieno di groove.

16. Leonard Cohen- THANKS FOR THE DANCE

L’eleganza di Cohen risplende in questo lavoro, l’ennesimo, dove ancora una volta si celebra il talento di uno dei più grandi autori rock di sempre.

15. no-man- LOVE YOU TO BITS

L’amore spiegato bene, tra dance, elettronica, pop, fusion, ambient e rock.

14. Beth Hart- WAR IN MY MIND

Beth Hart con il suo piano infuocato regala ancora una volta un’ottima opera, dove la sua femminilità è presente, con orgoglio, in ogni pezzo.

13. Kenny Wayne Shepherd Band – THE TRAVELER

Un album maturo e positivo, dove traspare la vera voglia di divertirsi suonando.

12. The Black Keys -LET’S ROCK

Il duo dell’Ohio torna alle origini e preme l’acceleratore su un sound più soul e blues rispetto ai lavori precedenti.

11. Gary Clark Jr- THIS LAND

Un disco che affronta argomenti importanti, politici e civili. Gary Clark jr è indignato e riversa il suo stato emotivo interamente nei pezzi di questo grande disco.

 

 

You May Also Like