Lutto nella musica: è morta Elisabetta Imelio, anima dei Prozac+

Bassista e cantante, aveva fondato la band di “Acido Acida”. E’ morta a soli 44 anni dopo una lotta contro il cancro al seno durata cinque anni.

Elisabetta Imelio è morta nella notte tra sabato 29 febbraio e domenica 1 marzo 2020 al Cro di Aviano, vicino a Pordenone. Non è riuscita a sconfiggere la sua lotta contro il cancro al seno, con cui combatteva da diversi anni; non ha mai fatto mistero della sua malattia: ne aveva parlato apertamente anche nella canzone “La fine della chemio”, cantata con artisti amici come Manuel Agnelli, Jovanotti ed Elisa (recupera qui il nostro articolo).

Nel 1995 assieme a Gian Maria Accusani e Eva Poles aveva fondato i Prozac+ che con il singolo “Acida” avevano ottenuto un grande successo internazionale: basti pensare che l’abum omonimo vendette più di 200 mila copie, numeri oggi insuperabili da qualunque star internazionale!

Dopo altri tre album e un “greatest hits” pubblicato nel 2007, i Prozac+ chiusero i battenti, anche se formalmente non venne mai stato annunciato il loro scioglimento. Nel 2009, Gian Maria ed Elisabetta formano una nuova band, i Sick Tamburo, che un anno fa ha pubblicato l’album “Un giorno nuovo”. In questo articolo di qualche mese fa una nostra intervista alla band.

Poi, l’annuncio che ha fatto sognare i fan: i Prozac+ si riuniscono, dopo 20 anni dall’uscita di “Acida”, ma solo per due date a Milano e Treviso.

Nel 2018 la festa per i 20 anni dei Prozac+

Nel 2018 al “Mi Ami Festival” a Milano (e in seguito anche a Treviso) i Prozac+ hanno suonato, non per “una celebrazione”, ma per ricordare i 20 del trio di “Acida”. Nessun tour previsto, nessun nuovo disco assieme: un semplice “fatto sentimentale” e d’amore nei confronti di una band che aveva fatto storia e aveva fatto sognare molti esordienti, facendo capire che c’era la possibilità anche per una realtà di provincia di scalare le classifiche, sempre più blindate da prodotti usa e getta e preconfezionati dalle grandi major discografiche.

Il lungo saluto della redazione di Stonemusic a Elisabetta parte proprio riguardando il video di “Acida”, che la rese nota al grande pubblico, e che oggi non possiamo che riguardare con grande malinconia.

Commenta Via Facebook

You May Also Like