Arriva il documentario sui BEATLES diretto da Peter Jackson

Diretto da Peter Jackson e distribuito dalla Disney, il 4 settembre uscirà Get Back, documentario sui Beatles e il loro ultimo, grandioso, periodo musicale.

Gli ex membri dei Beatles avevano annunciato nel gennaio 2019 che avrebbero collaborato con il regista premio Oscar Peter Jackson alla realizzazione di un eccezionale docufilm, basato sull'ultima fase della loro carriera. Ora, il progetto ha finalmente un nome, una data di uscita e un canale di distribuzione

Si chiamerà The Beatles: Get Back, sarà distribuito da Disney e verrà trasmesso nelle sale statunitensi e canadesi il 4 settembre 2020.

Il docufilm si basa su un insieme di filmati realizzati nel 1969 da Michael Lindsay-Hogg, molti dei quali già apparsi nello storico film da lui diretto Let it be, oggi non più reperibile. Per realizzare il documentario, Jackson ha attinto a un archivio di 55 ore di filmati inediti, a cui vanno aggiunte 140 ore di file audio, tutti tratti dalle session live dell’album LET IT BE.

La produzione tratterà infatti l'ultima fase della carriera dei Fab Four: la realizzazione dell’ultimo disco LET IT BE e l’ultimo concerto dal vivo, il famosissimo Rooftop Concert.

A restaurare ogni filmato è stata la neozelandese Park Road Post Production, con l’editing allestito da Jabez Olsses. Per quanto riguarda le musiche, invece, se ne occuperanno in questi mesi Giles Martin e Sam Okell, che mixeranno il materiale a loro disposizione direttamente negli studi londinesi di Abbey Road.

L'attesa è ancora lunga, ma le premesse a un'esperienza eccezionale ci sono tutte. L'approccio che Peter Jackson ha deciso di conferire al proprio lavoro, infatti, è molto diverso a quello che aveva utilizzato Michael Lindsay-Hogg per Let it be.

Così ha dichiarato infatti il regista neozelandese:

Sono stato sollevato di scoprire che la realtà è molto diversa dal mito. Dopo aver esaminato tutto il materiale e l'audio che Michael Lindsay-Hogg ha reperito 18 mesi prima dello scioglimento, mi sono reso conto di quale incredibile e storico tesoro fosse. Certo, ci sono momenti di drammaticità, ma non emerge quella discordia a cui questo progetto è stato a lungo associato. Guardare John, Paul, George e Ringo lavorare insieme, creare canzoni da zero, non è solo affascinante: è divertente, edificante e sorprendentemente intimo.

Forse è proprio per questo approccio, appassionato e al tempo stesso discreto, che il film ha potuto godere della piena collaborazione e approvazione di Sir Paul McCartney, Sir Ringo Starr, Yoko Ono Lennon e Olivia Harrison.

D'altra parte, il regista della trilogia de Il Signore degli anelli non è nuovo a esperienze di questo tipo. Nel 1995, infatti, Jackson ingannò l'intera popolazione neozelandese raccontando la storia di Colin McKenzie, un misterioso pioniere del cinema. Colin, in realtà, era un personaggio del tutto fittizio, e Forgotten Silver un falso documentario. Ma non furono in molti ad accorgersene.

Chissà se le sensazioni trasmesse da Let it be: Get Back saranno le stesse. Non ci resta che attendere il 4 settembre

Commenta Via Facebook

You May Also Like