Quell’incontro sulla spiaggia che portò Midnight nei Crimson Glory

midnight crimson glory

Ripercorriamo i primi anni di carriera dei Crimson Glory e della loro indimenticabile voce, Midnight, che entrò nella band per puro caso. 

L'avventura di Midnight (all'anagrafe John Patrick Jr. McDonald) con i Crimson Glory iniziò poco dopo la fondazione della band, verso i primi anni 80.

La storia della sua entrata nella band è piuttosto particolare: in quel periodo i membri dei Beowulf (come si facevano chiamare i Crimson Glory durante i primi anni di attività) stavano cercando una nuova voce per il loro gruppo dato che il cantante Mark Ormes aveva lasciato la band da qualche tempo. Midnight fu come un fulmine a ciel sereno: dopo diverse ricerche incontrarono per caso Midnight che si stava esibendo sulla spiaggia e, colpiti dalla sua voce, decisero di proporgli di entrare a far parte della band. 

Dopo l'entrata nella band di Midnight venne presa la decisione di cambiare il nome del gruppo da Beowulf (da un antico poema epico anglosassone) a Crimson Glory (dal nome di una particolare varietà di rosa). 

Ripercorriamo tutte le tappe più importanti del percorso di Midnight all'interno della band. 

CRIMSON GLORY

Prima che i Crimson Glory pubblicassero il loro album d'esordio passarono ben quattro anni nei quali i ragazzi passarono ore e ore in studio a provare.

Poi, nel 1986, finalmente pubblicarono il loro primo disco, CRIMSON GLORY, un lavoro decisamente improntato all'heavy e al progressive metal che li inserì nel mondo del mercato musicale.

L'obiettivo che i Crimson Glory si posero fin dall'inizio della loro carriera fu quello di risultare sempre distinguibili dai molti altri gruppi metal che saturavano la scena musicale in quel periodo. Per questo motivo, decisero di ricorrere all'espediente della maschera (raffigurata anche sulla copertina dell'album), con la quale i membri della band si coprivano il volto durante gli eventi live (fatta eccezione per Midnight la cui maschera copriva solo gli occhi per facilitarlo nel canto). 

Crimson_Glory_Debut

TRANSCENDENCE

Fu, poi, il turno di TRANSCENDENCE, pubblicato circa due anni dopo, nel 1988. Con questo lavoro, i Crimson Glory si affermarono nell'ambiente progressive metal nel quale iniziarono come dei pionieri. Lo dimostrarono soprattutto in questo secondo album, considerato da molti come il loro miglior lavoro e, da altri, addirittura come uno dei migliori album di metal progressivo di tutti i tempi

Fu proprio TRANSCENDENCE a consacrare i Crimson Glory alla fama internazionale anche grazie alla sesta traccia dell'album, Lonely, che si rivelò la loro prima hit e che diede vita anche al loro primissimo videoclip musicale

Durante questo periodo segnato dal successo e dai tour che avrebbero portato i Crimson Glory a salire sul palco fianco a fianco con i Metallica e Ozzy Osbourne, solo per citarne alcuni, i loro costumi cambiarono leggermente dato che le maschere integrali risultavano troppo asfissianti per poter essere indossate durante grandi eventi live. Così, si decise di ridurre le maschere in modo che coprissero solo gli occhi e parte del naso dei performer

STRANGE AND BEAUTIFUL

Lentamente, anche lo stile musicale dei Crimson Glory si trasformò attingendo a influenze molto più verso l'hard rock che diedero vita, nel 1991, al loro terzo album in studio (l'ultimo al quale lavorò anche Midnight), STRANGE AND BEAUTIFUL.

Paradossalmente, nonostante sia stato l'ultimo album di Midnight con i Crimson Bay, il cantante fu molto più coinvolto nella stesura dei pezzi che avrebbero formato STRANGE AND BEAUTIFUL di quanto non lo fosse stato durante la registrazione degli album precedenti. 

Dopo la pubblicazione dell'album e poco prima dell'inizio del tour promozionale, Midnight lasciò la band e venne rimpiazzato da David Van Landing

Questi erano tutti gli album dei Crimson Glory ai quali lavorò anche Midnight. Qual è il vostro preferito?

Commenta Via Facebook

You May Also Like