Perché tutte le canzoni di Chuck Berry si assomigliano?

Fermi, non vi scaldate! Non lo pensiamo noi, ma chi ha ascoltato solo qualche classico pezzo di Chuck Berry...

Forse non tutti sanno che Chuck Berry è stato la base del nostro rock 'n' roll, il primo a regalare al mondo uno stile talmente innovativo da rivoluzionare il mondo della musica. Tre anni dopo essere stato incarcerato per un'accusa a sfondo sessuale, Berry usciva di prigione e trovava i suoi pezzi studiati e amati da band come i Beatles, i Rolling Stones, i Beach Boys

Ma insomma, alcuni che lo conoscono poco faticano a distinguere alcuni successi da altri. Prendiamo ad esempio The Twist, Let's Twist Again... non è così difficile fare confusione. Ma perché?

Negli anni Cinquanta e nei primi Sessanta, era abitudine realizzare singoli piuttosto che album: quindi, se un pezzo aveva un gran successo, quello successivo non se ne sarebbe distaccato troppo. Avrebbe avuto un sound simile, un simile apporto strumentale, e i dischi erano più che altro raccolte di quei singoli brani. Insomma, qualcosa di ben diverso dal modo di agire dei nostri rocker (prendiamo i Pink Floyd), attirati dalla ricerca e dalla sperimentazione di nuovi suoni.

Un altro motivo per il sound simile era nella ricerca di un'identificazione. Essere un musicista e volersi distinguere dagli altri richiedeva una bella dose di personalizzazione del sound. Ed ecco che, per fare ciò, si creava uno stile molto personale, a volte "ripetitivo".

Dobbiamo anche pensare ai luoghi in cui si esibivano i musicisti: non erano particolarmente sonorizzati, magari dovevano suonare in pub affollati o in teatri. Ecco quindi un'altra ragione per creare uno stile riconoscibile, anche tra il rumore della folla o tra la musica del resto della band.

Quello di Chuck Berry era condito con accordi enfatizzati, intervalli tra due note, arpeggi. In ogni caso, basta ascoltare con attenzione i primi album di Chuck Berry, in particolare AFTER SCHOOL SESSION, che contiene blues, ballate, rock e molto altro. Non proprio noioso, eh?

Commenta Via Facebook

You May Also Like