9 sconvolgenti leggende legate alla musica rock

Jimi Hendrix, Axis Bold As Love, Classic Rock, Cover Story, Stone Music, 100 cd per gli anni 60

Che si tratti di passaparola da bar o di veri e propri complotti, il caotico mondo del rock offre sempre materiale intrigante. Vediamo quali sono le 9 leggende metropolitane più celebri e affascinanti. 

Debbie Harry e Ted Bundy 

Nella sua autobiografia del 2019, Face It, la biondissima frontwoman dei Blondie ha raccontato ogni dettaglio della sua vita da rockstar, dagli aspetti più patinati a quelli più drammatici. Tra questi ricorda una notte del 1972 quando, tornando dall'East Village di New York, avrebbe accettato un passaggio da uno sconosciuto, non trovando taxi disponibili. Secondo la sua versione, quell'uomo era Ted Bundy, il serial killer dalla faccia pulita che uccise 35 donne tra il 1974 e il 1978. La cantante sarebbe riuscita a salvarsi dopo essersi accorta che mancavano le maniglie alle portiere, che aprì con una spallata lanciandosi poi dall'auto in corsa. Il fatto non è però confermato, dato che Ted Bundy non compì omicidi in quella zona e in quel periodo e non ricalca pienamente la descrizione fisica data dalla Harry. Lei però, avendolo riconosciuto tempo dopo al telegiornale, rimane convinta fosse lui. 

debbie harry blondie
Keith Richards e le ceneri di suo padre

Anche questa leggenda è legata a un'affermazione del piratesco chitarrista dei Rolling Stones. Nel 2002, infatti, alla morte del padre, Keith Richards ha dichiarato di aver sniffato le ceneri del defunto mischiate a cocaina. Verità o leggenda? Stando sempre alle sue parole si sarebbe trattato di uno scherzo, ma non si esclude che, disseminando le ceneri per il giardino, gli potrebbe essere venuta in mente un'idea simile. Soprattutto in relazione all'indole imprevedibile e dinamitarda del musicista. 

keith richards-pirates-caribbean
Gene Simmons e la lingua di mucca 

Il celebre bassista dei KISS è diventato invece iconico grazie alla sua maschera The Demon e alle sue performance pirotecniche sul palco dove, ogni volta dopo Firehousesputa sangue sintetico. E chiunque avrà notato la sua lunghissima lingua, vero e proprio marchio di fabbrica di cui si è discussa l'origine. Quasi sicuramente si tratta di una conformazione naturale oppure l'estensione è dovuta a un taglio, volontario o meno, del filetto sotto il muscolo. C'è però una leggenda che ha ipotizzato si tratti di un trapianto della lingua di una mucca

Vivo o morto? 

Una collezione di leggende, tramutatosi in complotti da parte dei fan, riguardano invece la presunta morte di alcuni musicisti. Il più famoso è indubbiamente Paul McCartney, che si dice sia morto in un incidente automobilistico nel 1966, per poi essere sostituito dal sosia Billy Shears. Al contrario Elvis Presley, morto nel 1977, sarebbe invece vivo, come testimonierebbero suoi presunti avvistamenti nel corso degli anni. Così nasce il motto Paul Is Dead. Elvis Lives! che però si affianca a un altro mistero: la presunta morte di Michael Jackson. Anche quest'ultimo, deceduto nel 2009, avrebbe inscenato la sua morte e sarebbe ancora vivo. E la lista prosegue se aggiungiamo i complotti su Jim Morrison e Tupac

Robert Johnson e il patto con il diavolo 

Uno dei progenitori del rock 'n roll, indomito chitarrista blues degli anni Venti e indubbia icona musicale, come ricorda Eric Clapton, è Robert Johnson. La leggenda vuole che il musicista, nato senza possibilità di successo, abbia preso lezioni di chitarra da un misteroso maestro che poi si sarebbe rivelato essere il Diavolo. Così Johnson, venduta la sua anima a Satana in cambio della gloria, sarebbe diventato uno dei più importanti, talentuosi e influenti musicisti del ventesimo secolo. Ma l'aspetto più interessante è che la sua morte, avvenuta all'età di 27 anni, nel 1938, per una polmonite, avrebbe dato origine al tristemente celebre Club27

robert johnson
Il presunto omicidio di Kurt Cobain 

Arriviamo a uno dei membri di quello storico Club27, Kurt Cobain, che scomparve nel 1994 con un declamato suicidio. Tuttavia incongruenze sul luogo del delitto - strana posizione del fucile, troppo elevata quantità di eroina nel sangue, lettera d'addio non autentica - e dichiarazioni controverse, non escludono l'ipotesi che si sia trattato di un omicidio. Lo stesso Hank Harrison, padre di Courtney Love, avrebbe sottolineato le tendenze violente della figlia, additandola come papabile colpevole. La coppia era infatti in un periodo di profonda crisi. C'è poi un possibile sicario, Eldon Wayne Hoke, soprannominato El Duce, che ha confessato di aver ricevuto un'offerta di 50.000 dollari da Courtney per uccidere il marito.  Al tempo stesso, la zia di Kurt, Mary, ha sottolineato le tendenze suicide del nipote, escludendo l'omicidio. 

Oggi nel rock, Kurt Cobain, morte, suicidio, Classic Rock, Nirvana, Stone Music
Stevie Nicks e l'originale modo di assumere cocaina 

La sciamanica ex-cantante dei Fleetwood Mac è invece nota per la sua sregolata combinazione di eccessi. Dagli psicofarmaci al sesso sfrenato, la sua fedele compagna è però stata per tanto tempo la cocaina. Così la leggenda narra che la musicista, arrivata ad avere un buco nel naso grande come una moneta per tutta la coca sniffata, abbia incominciato a usare il posteriore come via alternativa di assunzione. 

Stand Back, Stevie Nicks, box, vinile, news, Stonemusic
Jimi Hendrix e la sua bandana 

Il camaleontico Jimi Hendrix, oltre per la sua inimitabile maestria alla chitarra, era noto anche per il distintivo stile. Non solo pantaloni a zampa, camicie psichedeliche e svariati anelli, ma anche peculiari bandane. Si racconta che proprio le coloratissime fasce fossero inzuppate di LSD o servissero a nascondere una pasticca sulla fronte che, con il sudore, si sarebbe sciolta, rilasciando il suo effetto. 

Jimi Hendrix photo -197621-84894709
UNITED KINGDOM - FEBRUARY 24: Photo of Jimi HENDRIX; performing live onstage David Redfern Premium Collection (Photo by David Redfern/Redferns)
You May Also Like