Joey Ramone: le ultime novità sul biopic firmato Netflix

In occasione del ventesimo anniversario dalla morte dell'enigmatico frontman dei Ramones, Netflix annuncia un biopic nato sulle memorie del fratello di Joey, Mickey Leigh e raccolto nella biografia del 2009. Tra una frenetica vita pubblica e l'intimità della vita personale, quali curiosità ci attendono sullo schermo?

Il 15 aprile 2021 ha posto la firma sui vent'anni dalla morte di Joey Ramone, scomparso a un passo dai suoi 50 anni per un fatale linfoma. E l'occasione si presta per ricordare un chiromantico frontman che, nel 1974, insieme a Johnny Cummings, ha creato i Ramones. Il loro primo terreno di battaglia, il 16 aprile 1974, è stato il celebre locale newyorkese CBGB, dove il termine punk rock, coniato nel 1975, ha affondato le sue radici. Qui, sull'onda del grido "One, Two, Three, Four", la band ha dato origine alla rivoluzione punk, forgiata sull'essenzialità e il minimalismo tradotto in un muro di rumore e voracità strumentale. Non era più tempo dei lunghi assoli psichedelici della summer of lovema di un messaggio chiaro, diretto ed efficace. Come diceva il batterista Tommy Ramone: "Elimina il superfluo e concentrati sulla sostanza". 

E se nel 2013 il film CBGB di Randall Miller ha inserito i Ramones nella schiera di promettenti musicisti dell'East Village, nel 2021 Netflix annuncia un prossimo biopic focalizzato solo su Joey e i compagni punk. Si intitolerà I Slept With Joey Ramone, in riferimento al titolo della biografia del 2009 firmata dal fratello di Joey, in arte Mickey Leigh, e dal giornalista Legs McNeil. Si tratta di un'opera complessa, articolata e profondamente intima, trasposta in pellicola su produzione di Netflix e Chairman STXfilms Motion Picture. A capo di quest'ultima c'è Adam Fogelson, che ha rilasciato la sua personale riflessione sul tono dell'opera. 

Quando condividi il letto con qualcuno, e non solo il letto, ma un'infanzia, una famiglia e una vita, conosci quella persona meglio di chiunque altro. Mickey Leigh non solo ha collaborato con la band del fratello, ma ha ricordi insostituibili e una profonda conoscenza di Joey Ramone, dal momento che lo ha supportato quando nessun altro lo faceva e lo ha visto superare le avversità nel modo più drammatico. "I Slept with Joey Ramone" è un grandioso inno al rock e al tempo stesso un biopic altrettanto fantastico, che lo distingue dalla comune storia di una famiglia. Pete è perfetto per il ruolo e siamo elettrizzati che Jason riporti in vita questa icona del rock e felicissimi di collaborare di nuovo coi nostri amici di Netflix.

Citando Jason, Fogelson si rivolge al regista del film, Jason Orley, recentemente autore del comedy Big Time Adolescence con protagonista Pete Davidson. E proprio quest'ultimo attore ventisettenne veste il ruolo di Joey Ramone, oltre a co-produrre il film. Conduce così un unico filo rosso all'insegna del rock dato che, già nel 2019, era apparso nel film Netflix The Dirt: Mötley Crüeanch'esso trasposto dall'omonima autobiografia a quattro mani. Tuttavia, se in quel caso era l'anima dionisiaca dei folli musicisti a primeggiare, in questo biopic affiora una forte carica personale e intimista, data dal punto di vista di Leigh. 

Nella biografia affiora la difficoltà dell'infanzia di due fratelli, legata al divorzio dei genitori e alla morte del padrino. Poi è arrivata l'adolescenza, quando Joey veniva preso in giro per la sua altezza ed è passato da un'anima hippie a un'estetica glam, con anche un arresto per possesso di droga. E ancora i 19 anni, in cui è emerso il disturbo ossessivo compulsivo di cui soffriva Joey, che lo ingabbiava in casa a ripetere gli stessi rituali domestici tutti i giorni. E infine la rinascita della fenice nelle vesti di Joey Ramone, con jeans, giacca in pelle, Converse e occhialini tondi. Accanto a lui il fratello, che ha seguito la band come roadie e ha anche cantato nel primo album dei Ramones. 

Tuttavia, come in tutte le storie biografiche, si intessono luci e ombre, connaturate al fatto che a Leigh non venne mai accreditata la sua collaborazione musicale con i Ramones. Questo generò discrasie e allontanamenti, che avvicinarono nuovamente i due fratelli solo alla fine. Ci sono tante sfumature esistenziali che solo un fratello può cogliere, oltre la roboante vita pubblica che avvolse l'epopea Ramones. Così attendiamo di vederne le evoluzioni, consapevoli che Joey e i Ramones meritano un posto d'onore sul grande schermo

You May Also Like