End Of The Road Tour: i Kiss annunciano le date per il 2022

La storica band mascherata vuole portare a completamento quasi 50 anni di carriera con un tour mondiale. Quello stesso inaugurato nel 2019 ma frenato dalla pandemia, che ritrova vita in un'attesissima scaletta di date. 

A quasi cinquant'anni di carriera, sembra di vederli sul palco come in quel 1974 che inaugurò la loro produzione discografica con l'omonimo KISS. E nonostante il loro ultimo album (MONSTER) - con Paul Stanley, Gene Simmons, Eric Singer e Tommy Thayer - risalga al 2012, gli ultimi anni sono stati attraversati dalla promessa del tanto atteso tour conclusivo. Si chiama End Of The Road Tour, sancendo, sin dal titolo, il termine di un percorso lastricato di ostacoli, successi e tante soddisfazioni. A coronarlo il conferimento nel 2014 di un posto nella Rock And Roll Hall Of Fame. Un evento onorario e distintivo, non privo di controversie. 

Lo stesso Stanley ha rimarcato l'ingiustizia nell'inserimento dei soli quattro membri originari della band, tra cui anche Ace Frehley e Peter Criss, dimenticando però il compianto Eric Carr e Bruce Kulick. Al tempo stesso, però, recentemente il cantante non ha escluso la possibilità di riavere Frehley e Criss, fuori dalla band rispettivamente dal 2002 e dal 2004, per il tour conclusivo.

Tutto è possibile. Non escludo nulla. Bisogna dire che non saremmo qui oggi se non avessimo avuto il nostro passato. Se Peter e Ace non ci fossero stati all’inizio, non saremmo qui oggi. Ma allo stesso tempo devo dire anche che se Peter e Ace fossero rimasti con la band, anche noi non saremmo qui oggi. Quindi le due cose vanno messe in equilibrio e viste in prospettiva.

L'unico interesse del musicista è quindi che la tourneé si concluda con gioia, in un regalo memorabile per i fan. Soprattutto dato che il progetto mondiale, annunciato a fine 2018, ha subito un rallentamento a causa della pandemia. E all'epoca Stanley aveva già in mente un'evoluzione performativa grandiosa, come rilasciano le sue stesse parole:

Di sicuro la scaletta del concerto passerà da 16 canzoni a 25 per celebrare al meglio la nostra carriera e metteremo in piedi uno spettacolo completamente nuovo che farà impallidire perfino ogni nostro tour precedente… l’asticella è alta, vi lasceremo senza fiato!

Ora sul banco abbiamo le date europee previste finalmente per il 2022,  recentemente annunciate dalle band e disponibili nella loro completezza sulla pagina Wikipedia dell'End Of The Road Tour. Si parte l'1 giugno al  Westfalenhalle di Dortmund, in Germania, per chiudere il 21 giugno allo Ziggo Dome di Amsterdam. Al centro, una tappa d'eccezione per l'appagamento nostrano: l'Arena di Verona dell'11 luglio. Questa è già scalata due volte, prima nel 2020 e poi nel 2021 e ora i biglietti per la nuova data sono già disponibili su Ticketone.it, Vivaticket.it e Ticketmaster.it. Un bel regalo finale per gli spettatori, incorniciati dall'atmosfera evocativa di Verona, che certo non mancherà di rilasciare scintille. 

Nell'attesa di vedere approdare i Kiss in Europa, leggiamo le parole della band, che ringraziano in primo luogo i loro fan: 

Tutto ciò che abbiamo costruito e tutto ciò che abbiamo conquistato negli ultimi quattro decenni non sarebbe mai potuto accadere senza i milioni di persone in tutto il mondo che hanno riempito club, arene e stadi.

You May Also Like