I Marillion annunciano una nuova versione deluxe di FUGAZI

Correva l'anno 1984 quando i Marillion, guidati dal camaleontico Fish, pubblicavano il loro secondo album, scrigno di due tracce di grande successo e portavoce di un'eredità prog che ritorna, a distanza di quasi quarant'anni, in un'edizione speciale in uscita a settembre. 

Nel cuore degli anni Ottanta, i Marillion sono la band che si pone come punto di riferimento della nuova ondata progressive. Quel rivoluzionario atteggiamento musicale che aveva trasformato il rock, a partire dalla Gran Bretagna anni Settanta, trova nuova luce sotto la guida di Fish e della sua carismatica band.

Già con il loro esordio, SCRIPT FOR A JESTER'S TEAR (1983), i Marillion alzano l'asticella, per poi continuare ad alto regime con FUGAZI (1984). Il loro secondo album è concepito più come un ponte di passaggio tra il debutto e il capolavoro, MISPLACED CHILDHOOD (1985), ma si avvale sempre di un ricercato equilibrio tra testo e musica, sulla scia di un viaggio interno alla psicologia umana. Tra follia e disturbi della personalità, due sono le tracce che emergono: Assassing e Punch & Judy.  

La potenza espressiva dei brani non risiede solo nella carica vocale di Fish, ma anche nella sapiente destrezza alle tastiere di Mark Kelly e nella chitarra energica di Steve Rothery. Ma FUGAZI, il cui titolo riflette l'acronimo di un'espressione abituale tra i soldati americani durante la Guerra del Vietnam, è anche il primo album con Ian Mosley alla batteria. Mick Pointer, infatti, era stato appena sostituito in seguito a screzi con il frontman Fish.

Si tratta dunque di un disco di innovative trasformazioni, una pietra miliare della tradizione neoprogressive che merita di essere omaggiata. Ecco perché il 10 settembre 2021 è prevista l'uscita di un'edizione deluxe dell'opera, disponibile in due formati: 3CD+ Blu Ray o 4LP in vinile. Entrambe le opzioni comprendono anche il live del 1984 al The Spectrum di Montreal, in Canada. 

Sin da subito, la qualità si avverte nei nuovi remix stereo di Andy Bradfield e Avril Mackintosh, gli ingegneri del missaggio che si sono occupati anche di SCRIPT FOR A JESTER'S TEAR e CLUTCHING AT STRAWS (1987) in versione deluxe. Ma oltre alla ricercatezza audio, il set propone anche inediti materiali video nel Blu-Ray.

Tra questi il documentario The Performance Has Just Begun, il cui titolo evoca un verso della canzone Incubus, in cui la band mostra i retroscena della realizzazione del disco. Insomma, un'offerta che abbraccia lo spirito omnicomprensivo delle edizioni speciali e ricorda i grandi fasti del disco d'oro che ha conquistato la quinta posizione in classifica alla sua uscita. Sin da ora disponibile per la prenotazione su alcune piattaforme online, tra cui Ibs.it, FUGAZI è pronto ad essere riscoperto. 

You May Also Like