Come Brian May trovò l’ispirazione per “Who Wants To Live Forever”

queen-brian-may-freddie-mercury

Più in alto si sale e più la caduta farà male. Lo sapevano bene i Queen che negli anni '80 vissero un vero picco in carriera che, ben presto, si sarebbe scontrato con gravi catastrofi emotive. A partire da qui nacque in Brian May la scintilla per Who Wants To Live Forever

Per i Queen gli anni '80 furono un periodo particolarmente roseo sotto l'aspetto musicale. La band di Freddie Mercury rilasciò numerose hit, da Crazy Little Thing Called Love a Radio Gaga, Another One Bites The Dust, I Want To Break Free e l'immancabile Under Pressure. Non solo, il gruppo infiammò il palco del Live Aid nel 1985, facendo entrare la sua performance nella storia della musica moderna. Nel 1986 i Queen tornarono in studio per la prima volta dopo il celeberrimo concerto, per incidere A KIND OF MAGIC, album che, successivamente, sarebbe diventato la colonna sonora non ufficiale del cult del cinema fantasy d'azione Highlander. In questo clima di crescita personale e musicale, però, piombò improvvisamente la tragedia che scosse l'animo di Brian May al punto da dargli l'ispirazione per Who Wants To Live Forever

Cosa successe nella vita dei Queen negli anni '80? 

Durante la seconda metà del decennio, i Queen si resero conto che il loro idillio non sarebbe durato per sempre. Nel 1987 Freddie Mercury ricevette la diagnosi positiva all'HIV che, come sappiamo, rimase segreta per diverso tempo. Brian May, intanto, stava affrontando un matrimonio disastroso e si preparava a vivere la devastante perdita del padre. Proprio in quel periodo, il gruppo fu invitato a vedere in anteprima alcune scene di Highlander che, per May, funsero da tasto di "reset". Il chitarrista ricorda l'importanza di quest'esperienza nel corso di un'intervista rilasciata nel 2003. 

L'eroe della sei corde spiegò in quell'occasione che la visione di Highlander scaturì uno straripante tripudio emotivo che lo investì in pieno. May si rese conto delle innumerevoli tragedie a cui stava andando incontro: la morte del padre e la fine del suo matrimonio su tutte. Lungo il tragitto di ritorno verso casa, il chitarrista iniziò e concluse il testo di Who Wants To Live Forever, canticchiandolo al suo manager mentre era alla guida. Quest'ultimo, si disse sorpreso dal brano, al punto di chiedere a May da dove fosse nato, solo per ricevere un secco "non lo so" dall'artista. 

Bohemian Rhapsody, Queen, libro, EPC Editore, Stonemusic

La nascita di Who Wants To Live Forever

A onor del vero, Brian May avrebbe perso suo padre solo due anni dopo gli eventi appena narrati. Eppure, quanto vissuto dal chitarrista servì affinché firmasse uno dei brani più evocativi dei Queen. Grazie a Who Wants To Live Forever, le scene climax di Highlander raggiungono un apice ancor più solenne, attraverso il contributo della Filarmonica di Londra e degli arrangiamenti drammatici del chitarrista. Nella versione incisa su disco, invece, Brian May canta moltissime sezioni soliste, pur lasciando il giusto spazio a Freddie Mercury per brillare come solo lui sapeva fare. Per il video ufficiale del brano, i Queen scelsero un'atmosfera cerimoniale, circondati da candele e attorniati dall'orchestra. 

You May Also Like