AC/DC: L’epica lotta dietro “For Those About To Rock”

Eguagliare un successo come quello di BACK IN BLACK era un'impresa quasi impossibile e gli AC/DC lo sapevano bene. Per questo, FOR THOSE ABOUT TO ROCK nacque a seguito di varie peripezie. 

Gli anni '80 furono un periodo di grandi cambiamenti per il panorama musicale e specie per la scena rock. I grandi nomi di quel mondo faticavano a trovare il loro posto nelle classifiche internazionali, perché il volto della musica affrontava un forte mutamento. Intanto, gli AC/DC uscivano dal successo straordinario di BACK IN BLACK. Si trattò di un disco nato dal sentimento di rinascita e dal tentativo di espiare i demoni della perdita di Bon Scott, avvenuta quello stesso anno. Col loro settimo album in circa sei anni, gli AC/DC consacrarono il proprio nome all'eternità. Ovviamente, però, un lavoro della portata di BACK IN BLACK può portare a serie conseguenze sull'opera di una band.

Brian-Johnson-Wallpaper
Foto via: www.musiclipse.com

La storia di FOR THOSE ABOUT TO ROCK 

Il successo di BACK IN BLACK cambiò per sempre la vita dei membri degli AC/DC. La storia del disco fu trionfante sin dall'inizio. Il lavoro successivo, però, nacque nel segno di una cattiva stella, finendo nell'occhio di un ciclone di scelte sbagliate. Prima che gli AC/DC iniziassero a sviluppare l'album, ovviamente, l'umore era alle stelle. Dopo aver consolidato il loro status, nulla poteva fermare la band che, a quel punto, intendeva regalare ai fan un vero e proprio omaggio

Il primo ostacolo per la buona riuscita del disco arrivò dalla Atlantic Records. Nel corso di un'intervista rilasciata a Classic Rock, ha ricordato gli attriti con la label in questo modo: "Ovviamente, l'etichetta voleva che vendessimo tante copie quante quelle di BACK IN BLACK. Sapevamo benissimo che era impossibile. Non puoi scrivere canzoni con la sola intenzione di vendere milioni di copie o di singoli. Alla fine, non sentivamo alcuna pressione esterna. Eravamo a nostro agio per il successo del disco precedente e avevamo tutte le carte in regola per avere successo"

Le complicazioni create da Atlantic 

La Atlantic Records era una delle più importanti case discografiche al mondo in quel tempo. Fondata nel 1947 da Ahmet Ertegun, la label fece fortuna grazie a grandi nomi del jazz, del soul e dell'R&B prima di affermarsi come simbolo indiscusso della musica rock. Fu una decisione di Peter Mensch, manager che influenzò pesantemente l'affermazione della band sulla scena rock degli anni d'oro, a spingere gli AC/DC ad allontanare George Young dalla band, fratello maggiore di Malcolm e Angus ed Harry Vanda dal banco di produzione. L'obiettivo dell'Atlantic era quello di creare un disco che le radio americane avrebbero apprezzato. 

Come se non bastasse, il presidente dell'etichetta, Doug Morris, decise di rilasciare DIRTY DEEDS DONE DIRT CHEAP, un disco uscito cinque anni prima ovunque tranne negli Stati Uniti, senza il consenso della band, totalmente contraria alla pubblicazione di un disco con Bon Scott dopo aver introdotto Brian Johnson al grande pubblico. Purtroppo il gruppo non poté opporsi e quando entrò negli studio della EMI di Parigi per iniziare a lavorare al disco successivo a BACK IN BLACK, l'umore generale era pessimo.

Foto via: www.straight.com/blogra/736341/will-new-ac-dc-album-rock-or-will-it-be-bust-without-malcolm-young

Gli attriti in studio

Con Mutt Lange in sala di produzione, la band affrontò non pochi dissidi. Il produttore sapeva bene cosa voleva, ma la frustrazione generale non permise alla band di raggiungere il proprio epitome. Intanto, Lange chiedeva di ripetere le stesse take incessantemente. Solo dieci giorni dopo l'inizio delle sessioni, il produttore capì di essere giunto a un punto di non ritorno con la band. Il gruppo trascorse, poi, due settimane per cercare un nuovo studio in cui provare i brani. I ritardi con le consegne cominciarono a mettere tutti a dura prova, visto che la scadenza per l'inizio del tour della band era sempre più vicina.

FOR THOSE ABOUT TO ROCK marcò la fine della collaborazione tra la band e Mutt Lange e, inoltre, il licenziamento in tronco di Peter Mensch. La nascita di FOR THOSE ABOUT TO ROCK YOU è delle più complicate nella storia della musica contemporanea. Ciò nonostante, va dato atto a Mutt Lange di aver lavorato all'ultimo disco della band a raggiungere le vette più alte delle classifiche mainstream fino a BLACK ICE, del 2008. 

You May Also Like