Oggi nel Rock: il 6 luglio 1972 David Bowie si esibisce con “Starman”

Esattamente 47 anni fa David Bowie si esibisce negli studi della BBC con una formidabile performance di  Starman

Starman venne registrata ai Trident Studios di Londra il 4 febbraio 1972, alla fine delle sessioni dell’album THE RISE AND FALL OF ZIGGY STARDUST AND THE SPIDERS FROM MARS. La canzone venne inserita all’ultimo momento in sostituzione di Round and Round su suggerimento di Dennis Katz, capo della sezione A&R della RCA Records. Incredibile, vero? La presenza del brano non era inizialmente prevista, anzi, Starman era stato inciso solo per il mercato dei 45 giri.

Starman è in assoluto una delle canzoni più influenti dell’intero repertorio di Bowie, quella che tutti canticchiamo quando ricorre il suo nome. All’epoca rappresentò un punto di svolta nella sua carriera, soprattutto grazie alla performance a Top of the Pops che la BBC trasmise il 6 luglio 1972 e che è stata citata come fonte d’ispirazione da un’intera generazione di artisti:

 

La canzone ha inevitabilmente generato varie interpretazioni e in merito Bowie descrisse così il suo brano simbolo:

Potrebbe essere letto a un livello più immediato come “In cielo c’è un uomo delle stelle che dice: spassatevela ragazzi”, ma l’idea di base è che le creature dello spazio sono abbastanza reali e umane, e che la prospettiva di incontrare altri esseri dovrebbe renderci felici

Commenta Via Facebook

You May Also Like