Come i Rush celebreranno i 40 anni di MOVING PICTURES

rush

La fotografa che curò l'artwork di MOVING PICTURES rilascerà scatti di quel periodo rimasti inediti per una raccolta fondi benefica. 

Una nuova collezione di fotografie mai viste prima dei Rush è disponibile all'acquisto da parte dei fan. I proventi delle vendite sono destinati al fondo benefico della Himalayan Cataract Project. Il nuovo set ad opera della fotografa Deborah Samuel che, lavorò con la band per gli artwork di MOVING PICTURES, PERMANENT WAVES, SIGNLAS ed EXIT...STAGE LEFT, presenterà al pubblico tre cover alternative del disco che compirà 40 anni a breve e altre 12 foto artistiche alternative di Alex Lifeson e Geddy Lee, provenienti dallo shooting di MOVING PICTURES. 

rush

I dettagli della raccolta 

Ricordando i momenti passati con la fotografa a scattare, Alex Lifeson ha spiegato: "Ricordo chiaramente quando Deborah ha lavorato agli artwork, specialmente la sezione interna di MOVING PICTURES. Saltavo intorno alla stanza al buio, con una brillante luce stroboscopica intermittente. Dire che fosse disorientante è poco. Il risultato finale, però, collima alla perfezione con il concept del disco e ho amato le foto che sono state scelte. Sono eccitato nel rivisitare gli scatti e rendere disponibili le foto inedite per una nobile causa"

Grapes For Humanity, il progetto a cui i proventi della vendita saranno devoluti, si occupa di distribuire finanziamenti necessari per operazioni chirurgiche delicate nelle regioni sottosviluppate del pianeta. I gruppi benefici scelti dai Rush e da Deborah Samuel per le donazioni, in particolare, aiutano a prevenire e a curare le forme di cecità evitabili. In conclusione, Geddy Lee si è espresso in merito all'iniziativa in questo modo: "Sono grato per il gesto generoso fatto da Deborah: mettere questi scatti a disposizione del pubblico per aiutare i non vedenti"

You May Also Like