Prog Italia è in edicola: ecco cosa c’è nel nuovo numero!

Copertina Prog 41

Prog Italia torna in edicola e sul nostro store online con una cover story dedicata ai Van Der Graaf Generator.

Ogni volta il momento di scrivere l’editoriale mi coglie impreparato, come se fosse ieri che mi approntavo a farlo per il primo numero. Eppure sono trascorsi quasi sette anni da quando «Prog Italia» arrivò nelle edicole. Già, le edicole. Avamposto fondamentale per la sopravvivenza di riviste atipiche come la nostra, in forte difficoltà ma che provano a resistere. Noi proseguiremo a supportarle al massimo con Edicola Prog, una specifica sezione sul sito di Progressivamente dove potrete inserire l’indirizzo, il più preciso possibile, delle rivendite in cui lo vedete, anche se lo prendete da un’altra parte.

Francesco era speciale

Il 18 febbraio è uscito lo speciale su Francesco Di Giacomo. Non era pubblicizzato nel numero 40 perché non era prevista l’uscita, quindi lo abbiamo fortemente voluto e realizzato di corsa per ricordare l’ottavo anniversario della sua morte, che ricorreva tre giorni dopo (21). Ci ho messo il massimo dell’impegno e della passione perché Francesco era Francesco… unico davvero.

Le vostre reazioni mi hanno commosso e fatto capire quanto l’arte di uomini come Big sia ancora importante nella nostra vita. Con voi voglio condividere il messaggio whatsapp di un mio “fratello”, che con Francesco ha diviso tutto: Gianni Nocenzi, che mi scuserà per non avergli chiesto il permesso, però le sue parole rappresentano anche i tanti che mi hanno contattato per dirmi cose simili.

Ciao Guido. Questa sera un amico mi ha portato lo speciale di Francesco, che io ancora, come sai, non avevo visto. Al momento mi sono limitato, come faccio sempre con libri e ‘cose’ importanti, a toccarlo e annusarlo. Non metterti a ridere perché questo per me è un momento di conoscenza importante. Ho dato uno sguardo e mi sembra davvero uno splendido lavoro.

Io mi sento di ringraziarti per Francesco, credo di avere il titolo per farlo… grazie per il Banco… grazie per me… per noi… per tutte quelle persone a cui Francesco e il Banco hanno regalato delle emozioni che durano da 50 anni. Mi sembra che questa volta, veramente, ti sei superato. Avverto qualcosa di più della professionalità giornalistica, che già conoscevo.

Sento che c’è tanto amore, quindi bravo Guido perché hai fatto un grandissimo lavoro. Adesso me lo sfoglio, piano piano, ma già ho capito il concetto, la sintassi, la composizione dello speciale e mi piace tantissimo. Quindi grazie di cuore.

Speciale Prog Italia Di Giacomo Sprea Editori copertina

Van der Graaf Generator tour italiano

«Prog Italia» media partner ufficiale del tour italiano dei Van der Graaf Generator. Un abbinamento naturale? Certo, solo che mi emoziona in modo particolare perché il tour ci doveva essere nell’aprile 2020. Non a caso dedicammo al gruppo la copertina del numero 29 (marzo)… solo che l’uscita avvenne durante il primo e duro lockdown per il Covid-19. Oggi il tour si effettuerà (incrocio le dita mentre scrivo), così ho deciso di ridare la copertina ai VdGG, anche per esorcizzare quel terribile momento. I concerti sono sette, rispetto ai cinque previsti due anni fa. «Prog Italia» ha nel proprio DNA l’attenzione alle musiche “diverse”, che non tendono a rinchiudersi in steccati stilistici, proprio come i VdGG e la Barley Arts, che ne cura il ritorno nel nostro Paese dopo nove anni. La storica agenzia, sin dagli esordi nel 1979, si è distinta per la ricerca di una propria identità sul territorio italiano rimanendo attenta al circuito internazionale, proprio come la nostra rivista.

Peter Hammill, Hugh Banton e Guy Evans, spesso presenti sulle nostre pagine sia con servizi sul gruppo che a livello solista, sono tra gli artisti più amati dai nostri lettori, che saranno sicuramente presenti ai concerti. La rivista accompagnerà tutte le date con inviati e fotografi, che racconteranno le emozioni vissute insieme, oltre che prevedere news continue sulla preparazione degli eventi…

IL SALVADANAIO MAGICO – PROG SUITE 2

Seconda puntata del viaggio all’interno delle suite. Come abbiamo detto sarà un appuntamento praticamente fisso ma non sempre uguale nel numero dei titoli analizzati e, di conseguenza, delle pagine. Nel numero passato erano dieci questa volta quattro, ancora degli anni 70, poi, piano piano, andremo avanti. Ora è la volta di FIVE BRIDGES (Nice di Keith Emerson), AWAKEN (Yes), THICK AS A BRICK (Jethro Tull), SEQUENZE E FREQUENZE (Franco Battiato).

Dedicato a Ian e Gary

Nei giorni trascorsi dall’uscita di «Prog Italia» 40 sono scomparsi due artisti della nostra musica. A Ian McDonald (Londra, 25 giugno 1946 – New York, 9 febbraio 2022) e a Gary Brooker (Londra, 29 maggio 1945 – Londra, 19 febbraio 2022) è dedicato questo numero della rivista. Grazie per la vostra musica immortale…

Come sempre la musica degli artisti presenti in questo numero la potete trovare sul nostro canale Spotify.

Buon ascolto

Guido Bellachioma

bellak@alice.it – www.progressivamente.com

You May Also Like