ROBERT PLANT e il suo segreto per un successo immortale

Foto via: www.billboard.com/articles/columns/rock/7933994/robert-plant-carry-fire-album-may-queen-single

Qual è il segreto del successo senza fine di Rober Plant? A cinquant’anni dal debutto coi Led Zeppelin, continua a far parlare di sè e vendere dischi

Robert Plant continua a cavalcare l’onda del successo, con un nuovo album, Carry Fire, e un tour con i Sensational Space Shifters in corso, cinquant’anni dopo il debutto coi Led Zeppelin. Così, in una nuova intervista col Toronto Sun, ha discusso il segreto della sua longevità musicale e un successo praticamente intramontabile.

Come ha raccontato durante l’intervista: “La chiave è entrare in un ciclo creativo incessante. Quando cantavo a 17 o 18 anni, insieme al mio amico Bonzo, abbiamo solo fatto quel che continuo a fare io adesso, e penso sia la via da seguire.
Il modo in cui suoni deve ovviamente essere stemperato dal trascorrere del tempo” ha continuato Plant parlando dei cambiamenti nella sua voce e nella sua personalità “Faccio solo quel che faccio. E’ un buon momento questo, per essere me, perchè ho continuato a cercare di aprirmi alle novità, lavorando su questa cosa che abbiamo creato io e il gruppo, qualcosa di davvero potente.

Almeno per il momento, quindi, l’ex degli Zeppelin sembra proprio non avere la minima intenzione di andare in pensione anche se non nega che il pensiero di un po’ di riposo lo abbia sfiorato, qualche volta. “Non puoi sapere quando arriva davvero il momento. Ci sono tanti modi diversi di esprimersi e il temperamento del musicista non è facile da mantenere, io continuo a fare ciò che amo veramente. In pensione ci puoi andare per un mese, una settimana o un giorno, oppure andare al cinema e chiamarlo ‘ritiro spirituale’ e trarne qualche ispirazione: mandate alcuni di questi pensionati in luoghi meravigliosi, pieni di bella musica e, probabilmente, cambieranno idea.

Commenta Via Facebook

You May Also Like