In gara i vincitori dei concorsi italiani di canzone d’autore e world music, ospiti Mauro Giovanardi, Angelini/D’Erasmo e la vincitrice dello scorso anno Roberta Giallo

Torna al Mei di Faenza il “Premio dei Premi”. La sera del 29 settembre al Teatro Masini ci sarà infatti un contest tra i vincitori dei vari concorsi italiani di canzone d’autore e world music intitolati ad artisti scomparsi. Tra di loro verrà decretato un vincitore assoluto.
Dalle ore 20 si fronteggeranno: Salvario in rappresentanza del Premio Bertoli, Lisbona per il Premio Bindi, i Yosh Whale per il Premio Buscaglione, La Quadrilla per il Premio Cesa/Folkest, Luchi per il Premio Ciampi, Federica Morrone per il Premio Bianca d’Aponte, i Mislead per il Premio Augusto Daolio, Giulio Wilson per il Premio Lauzi, gli Helena per il Premio Manente, Agnese Valle per il Premio Mario Panseri, Daniela Pes per il Premio Andrea Parodi.
Ogni artista eseguirà un brano proprio ed una cover di un nome storico della musica italiana, in una sorta di passaggio di testimone dai grandi protagonisti della nostra canzone ai giovani che ne stanno raccogliendo l’eredità. A decidere il vincitore sarà una folta giuria composta da importanti addetti ai lavori e da giornalisti aderenti al Forum del giornalismo musicale.
Molti i premi per il vincitore, fra questi quello di “Vinile”, che, in qualità di mediapartner, realizzerà con lui una lunga intervista.
La serata sarà dedicata ai 40 anni del disco “Pigro” di Ivan Graziani, che verrà omaggiato dal cantautore triestino Cortellino. Con lui si esibiranno vari altri ospiti di prestigio, tra cui Mauro Ermanno Giovanardi (a cui andrà un premio speciale del Mei) e il duo composto da Roberto Angelini e Rodrigo D’Erasmo che presenteranno un omaggio a Nick Drake. Ci sarà poi spazio per la cantautrice  Roberta Giallo che vinse la scorsa edizione.
Il Premio dei Premi è ideato e diretto da Enrico Deregibus e Giordano Sangiorgi.

Commenta Via Facebook