Joe Strummer in un cofanetto pieno di inediti e rarità

Il 28 settembre dal suo ricco archivio personale uscirà una raccolta con i lavori al di fuori dai The Clash, anche in quadruplo vinile

Uscirà il 28 settembre (ma è già disponibile in preordine su https://JoeStrummer.lnk.to/001) “Joe Strummer 001”, la prima raccolta sulla carriera di Joe Strummer al di fuori dai  Clash, con inediti e rarità.
Il lavoro include brani dei suoi dischi con gli 101ers e i The Mescaleros, tutti i suoi album da solista, le colonne sonore e un album di inediti.
Ad accompagnare come singolo questa uscita il brano “London is Burning”, una versione alternariva di “Burnin’ Street” presente nel disco di Joe Strummer & The Mescaleros “Streetcore”.
L’opera sarà disponibile in vari formati, anche su quadruplo vinile heavyweight in cofanetto. Tutti i formati conterranno in esclusiva un album di materiale inedito inclusa una prima demo di “This Is England” intitolata “Czechoslovak Song/Where Is England”, una demo di ‘Letsagetabitarockin’, registrata in Elgin Avenue nel 1975, scene di ‘Sid & Nancy’ insieme a Mick Jones e il brano inedito “Rose Of Erin”, il brano biografico e mitico “The Cool Impossible” e “London Is Burning”, una delle ultime canzoni registrate da Joe.

Strummer archivista: una raccolta davvero pazzesca

Dopo la morte nel dicembre del 2002, si scoprì che Strummer era un archivista del suo lavoro e conservava nel giardino dietro la sua casa moltissimi scritti e cassette. Ad oggi il suo archivio conta più di 20.000 pezzi.
L’archiviazione di questo materiale e la compilazione di “Joe Strummer 001” è stata supervisionata dalla vedova di Joe, Luce, e da Robert Gordon McHarg III. Tutte le tracce sono state restaurate e masterizzate da Peter J. Moore, vincitore di Grammy Award, alla E. Room a Toronto, Canada.
Ascoltando i nastri e le cassette si scoprì che Joe era solito nascondere le canzoni, tanto da lasciare anche 20 minuti di silenzio tra un brano e un altro. Sulle prime otto cassette registrate si scoprì che c’erano tracce nascoste sovraimposte sulle altre. Per esempio, le cassette dall’1 al 4 erano state occupate da una canzone e i nastri dal 5 all’ 8 da altre due canzoni che comparvero, a causa della degradazione dei nastri, solo quando le registrazioni andarono a Peter J Moore che riuscì a separare i brani l’uno dall’altro.

Commenta Via Facebook

You May Also Like