Oggi nel Rock: Bleach dei Nirvana!

Il primo album del trio di Seattle usciva il 15 giugno del 1989

Il 15 giugno del 1989 la Sub Pop pubblicava BLEACH, il primo album dei Nirvana; il disco era stato registrato allo studio Reciprocal Recording di Seattle tra il dicembre 1988 e il gennaio 1989; non ebbe un grande successo commerciale, ma venne ricevuto bene dalla critica. Nel 1992 venne ristampato dalla Geffen dopo il successo di NEVERMIND del 1991 e arrivò fino alla trentatreesima posizione delle chart americane. 

 

Dall’enciclopedia del Rock (in edicola e online!):

“Come diventare una leggenda. Ricetta: vita di eccessi, morte precoce e, vivaddio, massiccia dose di talento. Il talento Kurt Cobain lo dimostra sin dai giorni della sua problematica infanzia, insieme a una sconfinata passione per la musica e le arti.

I 90 rispondono agli 80 di coca ed edonismo con il grunge,dove si convogliano rabbia, nichilismo e potenza sonora. L’esordio di BLEACH non è così memorabile, un noise rock talvolta più fragoroso del metal. I miti di Kurt non sono però solo Melvins e Smithereens, ma anche e soprattutto i Beatles e About a Girl (composta dopo aver ascoltato numerose volte Hey Jude, ammette l’autore) è uno squarcio sul futuro del gruppo.

Con un batterista finalmente in sintonia (Dave Grohl) e la produzione di Butch Vig, NEVERMIND realizza il crossover che segnerà una generazione: definite melodie pop di qualità adagiate su tappeti distorti e potentissimi in salsa Pixies – stop improvvisi, basso solitario, esplosioni – sparate dalla voce graffiante di Cobain.

I milioni di copie vendute sono talmente inaspettati da stravolgere menti ed equilibri. Il successivo IN UTERO riesce nell’impresa di non clonare il predecessore, ma il suo autore è ormai alla deriva. L’eco di una fucilata alla testa l’8 aprile 1994 consegna Cobain al “club dei 27” e i Nirvana al mito”.

 

Commenta Via Facebook

You May Also Like