Crosby, Stills, Nash & Young: Le prime prove insieme? Un paradiso hippie

Le prime prove Crosby, Stills, Nash & Young furono all’insegna della musica, ma anche del divertimento.

Quando Neil Young entrò a far parte del supergruppo composto da David Crosby, Stephen Stills e Graham Nash tutti capirono che insieme avrebbero fatto grandi cose. E così fu. I primi periodi in sala prove passarano velocemente, tra musica (tanta), ospiti che circolavano nella location e tanto divertimento. Ecco com’è andata.

Le prove vere iniziarono a luglio, nella tentacolare villa di Peter Tork dei Monkees, al 3615 di Shady Oak Road, con piscina, sauna, una pool house a due piani, pavimenti e scale in marmo. Tra la cucina e il soggiorno c’era lo studio, dalle pareti coperte di tappeti per attutire il suono. C’erano un bel deposito di droghe a disposizione di tutti e groupie o giovani attrici come Salli Sachse, ben liete di spassarsela.

Era un via vai di gente: Michael Lang, innanzitutto, venuto a proporgli Woodstock, per 10.000 dollari, come richiesto da David Geffen, che, tutto gongolante, fu gettato in piscina da Crosby e Stills. Poi Elliot Roberts, Joni Mitchell, Eric Clapton. E Jimi Hendrix, che jammava per ore con l’amico Stills. Si nuotava nudi, ci si faceva, si mangiava, si beveva. Un paradiso hippie. Un giorno CSNY, messi gli ampli all’aperto, promanarono la propria potenza giù per la valle, per ore e ore. Al tramonto arrivò la polizia, dicendo che li si sentiva in diversi canyon: la piantassero subito, o guai. C’erano crepe: Crosby e Stills spesso litigavano. E Young, nonostante il 19 luglio avesse composto con Stills Everybody I Love You, teneva il piede in due staffe: “Certe mattine arrivavo prestissimo al Sunset Sound Recorders per registrare con i Crazy Horse dalle dieci all’una e poi correre da Stephen a provare con CSN”. Comunque con CROSBY, STILLS & NASH che stazionava in Top Ten da un mese, partì il tour, che inanellò Woodstock, il Big Sur Festival, il Fillmore East e apparizioni tv di prestigio fino al 20 settembre.

Il resto della storia di Crosby, Stills, Nash & Young la trovi all’interno di Classic Rock 87, in edicola e in digitale.

 

Commenta Via Facebook

You May Also Like