Paul Di’Anno: “Gli Iron Maiden hanno fatto bene a cacciarmi dalla band”

Foto via: www.wikimetal.com.br/interview-with-paul-dianno-iron-maiden/

Nonostante Paul Di’Anno sia stato allontanato dagli Iron Maiden, è ancora oggi orgoglioso del lavoro fatto con la band. Ecco cosa racconta.

Paul Di’Anno è stato il cantante degli Iron Maiden durante il loro periodo d’esordio: ha registrato con la band, infatti, l’omonimo disco d’esordio e KILLERS, il suo seguito. Dopo, a causa del suo stile di vita irregolare, fu allontanato dai Maiden. Così lui stesso racconta:

Non ce l’ho con la band per avermi mandato fuori, mi dispiace solo non aver contribuito di più alla loro storia. Non riuscivo più a dare il massimo, non era giusto per la band né per i fan. Hanno fatto bene, allora, a escludermi.

La droga giocò al cantante un brutto scherzo. In passate interviste ha ammesso che, all’epoca, la cocaina era sua compagna 24 ore su 24. Dopo il polverone, Bruce Dickinson prese il suo posto e il resto è storia.

Sono orgoglioso del mio lavoro fatto insieme agli Iron Maiden. Ho parlato con i Metallica, i Sepultura e i Pantera e tutti mi hanno detto come quegli album siano stati fondamentali per la loro formazione. Questo mi rende, ancora oggi, incredibilmente orgoglioso.

Commenta Via Facebook

You May Also Like