“Bocca di Rosa” ai tempi del Coronavirus

corrado nitto bocca di rosa coronavirus

Il cantautore siciliano Corrado Nitto ha deciso di affrontare la quarantena con ironia. Ecco la cover di Bocca di Rosa che è già diventata virale.

Noi "artisti" viviamo un periodo critico, direi drammatico. Teatri chiusi, serate annullate, incertezza. Ma nessuno ci può impedire di creare anche da casa. Ho provato a immaginare come Faber avrebbe raccontato questo momento difficile. E che sia di buon auspicio. Coraggio.

È con queste parole che Corrado Nitto, cantautore siciliano, ha deciso di accompagnare il suo video ormai diventato virale.

Reinterpretare i “mostri sacri” della musica non è mai facile, figuriamoci quando quello che si vuole cantare è una vera e propria parodia. Eppure, Bocca di Rosa di Fabrizio De André cantata da Nitto in “versione Coronavirus” è simpatica e convince. Oltre a descrivere perfettamente alcuni degli avvenimenti di questi giorni – come la fuga di fuorisede e lavoratori verso il Sud – il testo sottolinea alcune delle indicazioni per contrastare la diffusione del virus

Bisogna stare a una certa distanza,
Lavarsi le mani con molta frequenza,
Non affollare nessun locale,
Lo dice il decreto ministeriale.

Che la musica potesse essere un mezzo per distrarre e per diffondere informazioni si era già visto in questi giorni con il lancio di alcuni hastag, come #iostoacasa o #iosuonodacasa. Inoltre, sono molti i cantanti che ogni giorno trasmettono delle live per tenere compagnia ai propri followers in quarantena. Corrado Nitto ha deciso di affrontare il Coronavirus con ironia e intelligenza, regalando un sorriso e ricordando, tra l'altro, uno dei più grandi cantautori di sempre.

Chissà se Faber l'avrebbe davvero cantata così.

Commenta Via Facebook

You May Also Like