Brian May: il chitarrista dei Queen ha avuto un infarto

Brian May, Red Special, Queen, Stonemusic

Brian May, storico chitarrista dei Queen, ha comunicato in un video sui social di aver avuto un infarto. Ora starebbe meglio.

Il chitarrista dei Queen Brian May, 72 anni, ha rivelato tramite un video di aver avuto un piccolo infarto in seguito a circa 10 giorni di dolori fisici sorti dopo un incidente avvenuto mentre faceva giardinaggio. Quello che sembrava essere solo un infortunio muscolare si è trasformato per May in qualcosa di molto più serio. Mentre veniva curato per il persistente dolore alla schiena causato dall'incidente domestico, che nonostante le cure già ricevute non diminuiva, il chitarrista ha avuto un piccolo infarto e ha scoperto di avere tre arterie ostruite:

Sono stati circa 40 minuti di dolore in petto, sudore, dolore alle braccia. Il mio dottore mi ha portato in ospedale con la sua auto. Sono stato molto fortunato ad esser stato curato velocemente. C’era molta pressione per farmi mettere dei bypass, altri mi hanno detto che non c’era bisogno e che avrei avuto una soluzione molto più veloce con gli stent. 

È proprio questa seconda opzione che è stata scelta da May, che ha subito tre stent ma dice di stare già molto meglio. Nel video, May ci tiene ad allertare i suoi fan, soprattutto gli over 60, che magari sottovalutano le questioni relative alla salute.

Sono un tipo in salute, vado in bici, mi tengo in forma, ho la pressione sanguigna perfetta, mangio in modo salutare. […] Anche se pensate di avere un cuore in salute, fate i controlli. Anche io lo farò ogni tanto. Sono grato di avere nuovamente una vita. La cosa strana è che una cosa del genere avrebbe potuto uccidermi, ma il dolore fisico che sto provando viene da una cosa completamente diversa. In ogni caso, non mandatemi messaggi di vicinanza perché sto bene, davvero, e ready to rock. 

Nella didascalia del post pubblicato su Instagram, May ha scherzato riguardo al titolo dell'album dei Queen SHEER HEART ATTACK, ovvero “puro attacco di cuore”, dicendo che quel titolo lo aveva sempre preoccupato, in quanto temeva che qualcuno potesse sentirsi offeso. Ora, come ha scritto, anche lui è entrato nel “club” di coloro che hanno avuto un attacco di cuore.

Trovate qui il video completo:

Commenta Via Facebook

You May Also Like