Quando Nils Lofgren iniziò a suonare con Bruce Springsteen

nils lofgren bruce springsteen

Nils Lofgren nasceva esattamente 69 anni fa. Le sue collaborazioni sono state innumerevoli, da Neil Young a Ringo Starr. Indimenticabile quella con Bruce Springsteen. 

Nel 1984, subito dopo la registrazione dell'album BORN IN THE U.SA (ne abbiamo parlato qua) Steve Van Zandt, chitarra della band di supporto di Bruce Springsteen, la famosissima E Street Band, lasciò il gruppo per cercare il successo come solista.

Il tour promozionale dell'album era però alle porte, e serviva qualcuno che lo sostituisse. Anche perché il BORN IN THE U.S.A. Tour fu uno dei più lunghi e iconici dell'artista, iniziato nel giugno 1984 e terminato solo nell'ottobre 1985. 

La scelta ricadde su Nils Lofgren o, come lo presentava il Boss sul palco, "the great Nils Lofgren", il grande Nils Lofgren. Si trattò del primo cambio di formazione del gruppo che, fino ad allora, era rimasto invariato. Non si trattò però dell'unico nuovo membro chiamato da Bruce Springsteen in occasione del tour: egli aggiunse anche Patti Scialfa, sua futura moglie, in funzione di corista. 

Lofgren, all'epoca, era a caccia di successo. A soli diciotto anni era entrato a far parte della band di supporto di Neil Young e quando, nel 1974, aveva provato a far decollare il suo primo gruppo, i Grin, l'accoglienza non era stato quello sperata. Aveva tentato dunque la fortuna nella sua prima fase da solista, ma fu proprio con la E Street Band che trovò il suo posto. 

Lofgren, infatti, si rivelò un più che degno sostituto di Little Steven, non solo per la sua indubbia abilità nel suonare la chitarra, ma anche per le sue capacità da performer. Era infatti in grado di tenere il palco come pochi altri. Egli rimase con la band anche per il tour successivo, il Tunnel of Love Express, finché nel 1989, Bruce Springsteen sciolse momentaneamente la band. 

Il rapporto di Logfren con il Boss non era però destinato a finire in quel momento. Lofgren proseguì la sua carriera come solista e si esibì con Ringo Starr nella sua All-Starr Band fino a quando, nel 1999, la E Street Band si riunì in occasione del REUNION TOUR.  

Si trattò di un ritorno di fiamma per Logfren, ritorno che, però, non fu affatto scontato. Infatti in quel periodo anche il chitarrista storico del gruppo, Van Zandt, era tornato con il Boss. Quando a Springsteen fu chiesto quale dei due chitarristi avrebbe scelto per l'occasione, la risposta fu spiazzante: entrambi

Il talento di polistrumentista di Logfren, infatti, non poteva essere messo da parte. Il Reunion Tour iniziò nel 1999 in Spagna e terminò nell'aprile del 2000 a New York City. La formazione della band era quella tradizionale, con la sola eccezione della presenza di entrambi i chitarristi, per la prima volta insieme: Steve Van Zandt e Nils Logfren

I due continuarono a esibirsi, insieme, fino all'ultimo tour del Boss: il The River Tour, terminato nel 2017.

Commenta Via Facebook

You May Also Like