Quando Ringo Starr entrò nei Beatles (e i fan si infuriarono)

beatles

"Pete forever, Ringo never!" questo urlavano i fan dei Beatles il 18 agosto 1962. Era la prima volta che Ringo Starr suonava con il gruppo. Cosa era successo?

Nel 1962, i Beatles erano sulle scene da ormai 5 anni, e la formazione includeva, oltre a John Lennon, Paul McCartney e George Harrison, il batterista Pete Best. Nel giugno 1962 il quartetto affrontò uno dei provini più importanti della sua storia: ad ascoltarli negli Abbey Road Studios c'era infatti George Martin, produttore della EMI.

Martin fu soddisfatto, eccetto che per un dettaglio (neanche tanto insignificante)... Non apprezzò il batterista della band. Così, il loro manager Brian Epstein ebbe il compito di trovare un sostituto, e nemmeno uno qualunque. I Beatles si meritavano il miglior batterista presente sulla scena di Liverpool

Tutti sappiamo come andò a finire: la scelta ricadde su Ringo Starr. Best, infatti, non si era adattato al resto dei membri della band, mancava l'affiatamento. Perciò, Epstein si ritrovò a comunicargli: "Ho delle brutte notizie per te. I ragazzi ti vogliono fuori ed entra Ringo". 

Richard Starkey, conosciuto con lo pseudonimo di Ringo Starr, era nato a Liverpool nel 1940. Durante l'infanzia il suo percorso scolastico era stato più volte interrotto da lunghi ricoveri ospedalieri, prima per un'operazione di appendicite e poi per la tubercolosi. Durante il suo secondo ricovero, però, aveva avuto modo di avvicinarsi alla musica: aveva ricevuto infatti una batteria.

Una volta guarito, poco a poco, si era guadagnato una certa fama a Liverpool come musicista, in particolar modo per essere entrato a far parte del gruppo dei Rory Storm and the Hurrucanes. Fu in questo periodo che Rory lo convinse ad adottare il suo nome d'arte: Ringo Starr. Inoltre, in questi anni conobbe i Beatles, dei quali conosceva il repertorio. Per tutte queste ragioni, fu lui il prescelto della band quando venne il momento di sostituire Best. 

Con Ringo Starr il gruppo risultò immediatamente più coeso: era l'inizio dei Fab Four nella loro formazione più famosa. Tuttavia, tanto la band quanto il manager avevano tralasciato un dettaglio non irrilevante: Pete Best aveva un gran numero di fan, soprattutto ragazze, che non avrebbero gradito il cambiamento. Così, si arrivò al 18 agosto 1962, quando Ringo Starr si esibì per la prima volta con i Beatles. La reazione degli spettatori non fu favorevole al cambiamento; un gran numero di spettatori iniziò a urlare "Pete forever, Ringo never!" (Pete per sempre, Ringo mai). La situazione degenerò a tal punto che George Harrison ricevette un pugno, che gli causò un occhio nero. 

Insomma, l'esordio del "Beatle triste" sul palco non fu dei migliori... Lo stesso, purtroppo, si può dire per quanto riguarda la registrazione. Il 4 settembre dello stesso anno Ringo partecipò alla prima sessione di incisione dei Beatles. George Martin non fu affatto soddisfatto, e la settimana successiva lo sostituì alla batteria con Andy White

Ecco perchè, nelle registrazioni di Love Me Do Ringo Starr suona il tamburello, mentre in P.S I Love You utilizza le maracas. 

You May Also Like