The winner is… David Bowie

china girl david bowie

È il 1984: la prima edizione degli MTV Video Music Awards premia China Girl contro Thriller, All Night Long, Uptown Girl e Rockit.

È vero, quella sera Michael Jackson vinse a sua volta per Best Overall PerformanceBest Choreography, Viewer's Choice. Erano gli anni di Thriller, e queste vittorie non ci stupiscono. 

Eppure, il premio come "Miglior video di un artista maschile dell'anno" andò a David Bowie. 

China Girl venne composto con Iggy Pop nel 1977 - è lui a ritirare il premio di Best Male Video per David, confessando di non aver mai pensato a China Girl come a un video. .

Come si sa, Iggy Pop fu una figura importante nelle avventure berlinesi di Bowie. A quanto si racconta fu proprio lui a ispirare China Girl, essendosi innamorato in quel periodo di una ragazza vietnamita. Bowie non era immune al fascino del mondo orientale, e questa comunione di interessi li porta dritti a China Girl.

La versione di Bowie, più orientaleggiante, manca un po' della magica trilogia berlinese - di cui abbiamo parlato qui - e venne successivamente criticata nonostante il forte successo ottenuto in diversi Paesi.

Non solo a livello musicale, venne criticato lo stesso video per la mancanza di una figura femminile a tutto tondo: questo aspetto venne portato agli occhi degli ascoltatori soprattutto dalla professoressa Ellie Hisama, che sottolineò come la ragazza cinese rimanesse appunto solo una ragazza cinese, senza nome e con l'etichetta razziale come unica identificazione. 

Nel video sono presenti molti stereotipi, ad esempio quello della geisha; lo stesso Bowie è presentato come un uomo europeo dominante:

My little China girl
You shouldn't mess with me
I'll ruin everything you are.

Bowie dichiarò sempre che lo scopo del video era quello di denunciare il razzismo esasperandolo, di sfruttare le potenzialità da "piccolo cinema" dei video musicali e la loro divulgazione, molto ampia nella cultura di massa.

Secondo la professoressa Hisama, l'esperimento non era riuscito: mancava una spiegazione al video, che d'altro canto non era così parodizzato da poter trasmettere autonomamente il messaggio di Bowie.

E voi, cosa ne pensate?

Commenta Via Facebook

You May Also Like