Qual è l’origine del nome delle Vixen?

Per ricordare la chitarrista delle Vixen, Jan Kuehnemund, scopriamo l'origine del particolare nome della band al femminile più glam della scena metal anni '80.  

Le Vixen sono indubbiamente una parentesi ricca di stile della scena glam metal degli anni '80. Con le loro canzoni trainanti e una presenza scenica brillante, non possiamo non ricordarle. Soprattutto se pensiamo alla chitarrista Jan Kuehnemund, scomparsa prematuramente per un cancro nel 2013, a soli 51 anni. Vogliamo celebrare oggi proprio lei, nel suo momento di massimo splendore, accanto alle iconiche compagne della band. Con il loro trucco marcato, i capelli cotonati e ossigenati, i pantaloni in pelle e gli stivali con tacchi vertiginosi dal tocco rock 'n roll, non potevano passare inosservate. 

Certo, delle donne al comando della scena musicale metal non piacevano molto ai nerboruti seguaci del genere. Le additavano, riconoscendone solo l'attrattività fisica, ma senza dar loro valore musicale. Erano considerate l'alter ego femminile dei Bon Jovi, ma le Vixen erano molto di più e lo dimostrano vincenti collaborazioni con gli Scorpions e i Deep Purple.

E, mentre pensiamo alla carica esplosiva di pezzi come Edge Of a Broken Heart e Cryin' non possiamo non chiederci da dove provenga il loro nome. In Inglese significa "volpe femmina", ma c'è di più. 

Sembra infatti che il nome così particolare rimandi a un film softcore del 1968Vixen per l'appunto. Si tratta di un pellicola molto famosa all'epoca, diretta da Russ Meyer con la moglie Eve. Un film della cinematografia erotica, diverso dal genere hardcore perché non mostra esplicitamente le scene di sesso. Il termine Vixen è dunque il nome della protagonista, una ragazza ninfomane che tradisce ripetutamente il marito. Questo non si accorge di nulla, mentre la moglie è coinvolta in diversi flirt, tra cui uno anche con il fratello! Tuttavia il marito, davanti ai fatti, continua a sostenere che la moglie non tradisca veramente, ma abbia solo piacere a farsi corteggiare. 

Si tratta quindi di un riferimento molto spinto per il nome della band, che tuttavia calza pienamente quello stile provocante e ammaliante che incarnano le Vixen. All'epoca però il film suscitò parecchio scandalo per i temi trattati in maniera così disinibita e le Vixen, ragazze del Minnesota in rotta verso Los Angeles, vi arrivarono con una certa spinta.

In un'America ancora molto puritana, i gruppi metal degli anni '80, con uomini dall'abbigliamento e dal portamento femminile e seducente, senza alcun filtro, rivoluzionarono un pensiero e uno stile musicale. Per questo le Vixen diedero una svolta al periodo, rappresentando le paladine metal in uno scenario unico. Sotto la guida della loro fondatrice Jan Kuehnemund

You May Also Like