Queen o David Bowie: chi scrisse davvero “Under Pressure”?

Il 1981 suggellò l'incontro tra i Queen e David Bowie, l'incontro che ci regalò una delle più belle canzoni rock di tutti i tempi: Under Pressure.

Nel 1981, i Queen invitarono David Bowie a partecipare al loro album HOT SPACE, che stavano registrando a Montreux. In particolare, Bowie avrebbe dovuto cantare le parti del coro in Cool Cat. L'artista aveva appena pubblicato SCARY MONSTERS (AND SUPER CREEPS), scalando di nuovo le classifiche dopo l'intenso ma non ancora del tutto apprezzato esperimento della Trilogia Berlinese

Nonostante l'accoppiata esplosiva, la registrazione di Cool Cat non fu soddisfacente, tanto che David Bowie decise di tirarsi indietro dalla collaborazione, chiedendo di cancellare il proprio contributo. La storia potrebbe finire qui, se non fosse che Freddie Mercury tirò fuori un asso nella manica. Roger Taylor aveva un altro pezzo, Feel Like, incentrato sulle classiche tematiche amorose

Il contributo di Bowie aiutò a spostare il brano su temi più particolari, come la pressione vissuta dall'uomo moderno - il video di quella che conosciamo come Under Pressure riprende infatti il traffico cittadino, treni riempiti di passeggeri, esplosioni, rivolte, incidenti stradali.

Leggenda vuole che il brano fosse stato scritto in una notte, o in un giorno intero. Ma sembra impossibile stabilire chi davvero abbia composto Under Pressure. Sappiamo che Roger Taylor fu fondamentale con il suo pezzo Feel Like, ma John Deacon attribuiva la composizione del brano a Freddie Mercury, aiutato nell'arrangiamento dagli altri quattro. 

Un elemento di confusione riguarda la linea di basso della canzone. Se Deacon lo attribuiva all'ingegno di David Bowie, Roger Taylor e Brian May sostenevano che il riff era proprio di Deacon. Un aneddoto divertente di Roger Taylor racconta come, dopo cena, Deacon avesse dimenticato quel riff - fortunatamente Taylor lo ricordava! 

Under Pressure divenne un cavallo di battaglia nei live dei Queen, mentre Bowie la eseguì solo nel 1992, sul palco del meraviglioso concerto tributo per Freddie Mercury, e poi dal 1995 con regolarità.

You May Also Like