Lutto nella musica: è morto Stefano D’Orazio, batterista dei Pooh

pooh

Stefano D'Orazio si è spento all'età di 72 anni. Tra gli ultimi lavori Rinascerò rinascerai, la canzone per Bergamo scritta durante il lockdown di marzo insieme a Roby Facchinetti.

Ci ha lasciato all’età di 72 anni, dopo un ricovero di una settimana, Stefano D’Orazio, celebre batterista dei Pooh. A darne notizia l’amico Bobo Craxi sui social, seguito dal collega di una vita Roby Facchinetti.

STEFANO CI HA LASCIATO!
Due ore fa... era ricoverato da una settimana e per rispetto non ne avevamo mai parlato... oggi pomeriggio, dopo giorni di paura, sembrava che la situazione stesse migliorando... poi, stasera, la terribile notizia.
Abbiamo perso un fratello, un compagno di vita, il testimone di tanti momenti importanti, ma soprattutto, tutti noi, abbiamo perso una persona per bene, onesta prima di tutto con se stessa.
Preghiamo per lui.
Ciao Stefano, nostro amico per sempre...
Roby, Red, Dodi, Riccardo.

Stefano, oltre che batterista, era stato anche la voce e flauto traverso dei Pooh dal 1971 al 2009, poi nel 2015 e 2016, in occasione della reunion per il cinquantennale. Suoi sono anche molti testi del gruppo. Ha infatti interpretato e scritto Tropico del Nord,  La mia donnaIl giorno primaSe c'è un posto nel mio cuore.

Tra gli ultimi suoi lavori, ricordiamo la bellissima Rinascerò Rinascerai, un inno di speranza scritto insieme a Facchinetti durante il lockdown di marzo, dedicata alla città di Bergamo, gravemente colpita dall'emergenza Coronavirus.

You May Also Like