10 luoghi del rock da visitare almeno una volta

Jim Morrison
Tomba di Jim Morrison, Parigi

Ognuno ha la propria whishlist da viaggio, quindi perché non aggiungerci anche qualche indimenticabile luogo del rock, da visitare almeno una volta nella vita... Eccone dieci:

1. Chelsea Hotel, New York 

Partiamo da un luogo leggendario in una delle capitali della musica, New York. Qui, morì nel 1953 il poeta Dylan Thomas e la sua stanza fu affittata anni dopo dal cantautore che prese il suo nome, Bob Dylan. Invece, Leonard Cohen vi scrisse Chelsea Hotel n.2 e conobbe Janis Joplin, con cui ebbe una breve avventura amorosa. Patti Smith e Robert Mapplethorpe realizzarono anche il loro iconico servizio fotografico.

Ma l'hotel fu anche il teatro di uno storico omicidio, quello di Nancy Spungen, presumibilmente (ma è andata davvero così?) accoltellata nella stanza 100 dal suo fidanzato e bassista dei Sex Pistols, Sid Vicious, sotto effetto di stupefacenti.  Non dimentichiamo poi che New York è la sede dello storico CBGB, chiuso purtroppo nel 2006. 

2. Bethel (Stato di New York)

Forse il nome non vi dirà nulla, ma questa caratteristica cittadina rurale della Contea del Sullivan ha ospitato, nel 1969, il Festival di Woodstock. Oltre all'iconica collina dove è avvenuto il concerto, è anche possibile visitare un museo interattivo sull'evento. Inoltre, l'ambientazione suggestiva e immersa nel verde permette di immergersi in quell'atmosfera passata. 

3. Whisky a Go Go, West Hollywood (Los Angeles)

Sull'altro lato della costa, da una ex centrale di polizia, sorse nel 1964 la sede di numerosi concerti rock, tanto da diventare un luogo di culto. Stiamo parlando del Whisky (o Whiskey) a Go Go, dove suonarono i Cream, i Blondie, i Talking Heads, i Black Sabbath, i Van Halen e tantissimi altri artisti. Un'icona nel suo genere.

4. The Roundhouse, Londra 

Passiamo oltreoceano per arrivare a Londra, forse la città più prolifica e ricca di storia del rock. Qui si trova un teatro risalente al'800 e sede, da metà degli anni Sessanta, di moltissimi concerti. Rolling Stones, Pink Floyd, Bob Dylan, David Bowie, The Doors, Jimi Hendrix, Led Zeppelin, Ramones, Oasis e molti altri. Un luogo che traspira leggenda

5. Abbey Road Studios, Londra

Sempre nella capitale britannica, gli Abbey Road Studios furono acquistati dalla EMI negli anni Settanta, divenendo presto studio di registrazione dei Beatles, oltre che dei Pink Floyd e degli Oasis. Il passaggio pedonale davanti agli studi fu anche sede della leggendaria foto in cui i Beatles attraversano la strada sulle strisce. Lo scatto di Iain Mcmillan alimenta ancora oggi misteri, leggende e controversie. Ve ne abbiamo parlato in questo articolo.

6. Luoghi beatlesiani, Liverpool

E per rimanere in tema Beatles non si può andare in Inghilterra senza visitare Liverpool. Nella città aleggia la storia della band, sin dall'arrivo al John Lennon Airport, dove giganteggia la statua di un sottomarino giallo. Ci sono poi le case dei quattro musicisti, l'iconica Beaconsfield Road - Strawberry Field- poi Penny Lane, Stanley Street, con la statua di Eleanor Rigby e ancora il Cavern Club, dove hanno suonato numerose volte i Fab Four. Ed è proprio questo soprannome che titola il tour in taxi per i luoghi storici: Fab Four Taxi Tour. 

7. Camera 702 dell'Hilton Hotel, Amsterdam 

L'atmosfera europea continua a traspirare storia dei Fab Four, soprattutto in relazione a John Lennon, musicista misterioso e controverso, la cui storia è indissolubilmente legata a quella di Yōko Ono. La coppia, dal 25 al 31 marzo 1969, soggiornò nella stanza 702 dell'Hilton Hotel di Amsterdam, oggi ribattezzata John & Yōko Suite. Qui organizzarono lo storico Bed-In per la pace, contro la guerra del Vietnam, permettendo l'accesso ai giornalisti. Un evento mediatico immenso, che ancora oggi suscita grande curiosità.

8. Heidelberg Hall, Heidelberg (Germania)

Tre anni più tardi, non molto lontano, un locale tedesco avrebbe battezzato un gruppo heavy metal nascente e destinato a un brillante successo: gli Scorpions. La band, originaria di Hannover, esordì sul palco dell'Heidelberg Hall il 5 aprile 1972. Da quel momento gli Scorpions hanno preso il volo verso il rock internazionale. Indimenticabile la loro Wind Of Change, celebre simbolo musicale della caduta del Muro

9. Tomba di Jim Morrison, Parigi 

Il cimitero parigino del Père-Lachaise ospita invece la tomba del leggendario Jim Morrison, sepolto nello stesso luogo di leggende come Balzac, Chopin e Modigliani. Quando Jim morì nel 1971, mesi dopo aver raggiunto la compagna Pamela Courson, questo cimitero era uno dei pochi ad accogliere cittadini stranieri. Ancora oggi è un luogo di culto e pellegrinaggio per i fan. 

10. Anfiteatro di Pompei, Pompei 

La magia divampa quando la storia e l'arte si uniscono evocativamente alla musica. Così, dal 4 al 7 ottobre 1971, i Pink Floyd suonarono tra gli scavi di Pompei. Un luogo suggestivo, dove trasporre l'atmosfera onirica creata dal sound psichedelico della band. Per avere elettricità si usò un lungo cavo direttamente collegato al Municipio Locale

You May Also Like