I film da non perdere se amate i Queen

queen
British rock group Queen in concert, from left to right; Freddie Mercury (Frederick Bulsara, 1946 – 1991), John Deacon, and Brian May. Original Publication: People Disc – HU0463 (Photo by Express Newspapers/Getty Images) Foto via: pagina99.it

Non c'era dubbio che i Queen fossero nati per lo spettacolo, e presto il mondo del cinema capì che c'era spazio per la loro musica anche oltre il palcoscenico. Volete sapere come?

Nel 2018 i Queen trovarono il loro più florido spazio al cinema con Bohemian Rapsody, un biopic sui primi quindici anni di carriera, illuminati dalla presenza carismatica e onirica di Freddie Mercury. Così l'attore interprete del poetico frontman, Sami Malek, si portò a casa il premio Oscar come migliore attore protagonista, accanto ad altri due premi, per il miglior sonoro e miglior montaggio sonoro. Non è un caso per una pellicola con un vibrante investimento sulla musica come suo cardine rappresentativo. E questa è solo una goccia nell'oceano interpretativo che vede i Queen pittoreschi artefici di musica da film.

Cominciamo dal 1980, con Flash Gordon di Mike Hodges. Un gigante della fantascienza interpretato dal biondissimo Sam J. Jones che appare anche nel film Ted(2012) di Seth MacFarlane come idolo di Mark Wahlberg e del folle orsetto parlante. E di iconico non c'è solo il personaggio da lui costruito, ispirato all'omonimo fumetto del 1934, ma anche la colonna sonora. Questa fu composta dai Queen su richiesta del produttore cinematografico Dino De Laurentiis, un nome largamente conosciuto dal pubblico italiano, e confluì nell'album FLASH GORDON (1980). Non si trattò però di un grande successo commerciale, anche perché il soundtrack, quasi interamente strumentale, fu pensato prettamente per lo sfondo narrativo del film. 

Tuttavia i due brani cantati, Flash's Theme The Hero raccolsero un discreto successo e continuano, ancora oggi, ad ascrivere nel mondo cult l'opera dei Queen. E se passiamo a sei anni dopo, nel 1986, un altro colosso della cinematografia divampò sotto il segno di Mercury, May, Deacon e Taylor. Stiamo parlando di Highlanderdi Russel Mulcahy, tratteggiato da una cornice di protagonisti immortali che non potevano non appellarsi a Who Wants To Live Forever. Tuttavia, la perla di A KIND OF MAGIC (1986), viene qui cantata interamente da Mercury, senza il secondo appoggio vocale di Brian May. Il pezzo offre alla pellicola un'atmosfera epica, da brividi, e non è l'unico dono sul grande schermo dei Queen. 

Nel film, infatti, compaiono anche altri iconici brani come A Kind Of Magic Princes Of The Universe, oltre a un'inedita versione di Freddie di New York, New Yorkdell'intramontabile Frank Sinatra. E se amate gli anni Ottanta, sicuramente vi conquisteranno le scelte musicali di Notte Prima Degli Esami (2006) di Fausto Brizzi dove, accanto all'eterna e omonima canzone di Antonello Venditti, troneggiano esponenti degli Eighties come Raf, Cindy Lauper, Clash, Duran Duran e Europe. Tra di loro spiccano anche i Queen, con una hit che mette sempre allegria e ottimismo: Don't Stop Me Now, contenuto in JAZZ(1978). 

Se invece preferite l'incanto fiabesco di una storia d'amore, allora il vostro film è Ella Enchanted(2004)una pellicola da pubblico teen con però una memorabile interpretazione di Somebody To Love da parte di Anne Hathaway. Ma c'è un altro brano più inflazionato, non solo nella memoria collettiva, anche sul grande schermo: We Are The Champions. Un lascito dirompente e pirotecnico, da tutti cantato a squarciagola e figlio dell'album del 1977, NEWS OF THE WORLD. Questo appare nel film del 2001, interpretato dal compianto Heath LedgerIl destino di un cavaliere, sullo sfondo di un racconto del poeta e scrittore trecentesco inglese Geoffrey Chaucer

Ma il brano dimora anche nel film a sfondo musicale di inizio millennio, Alta Fedeltàcon John Cusack e Jack Black, e nel film young adult Stoffa Da Campioni(1992). Mentre, se pensiamo a celebri interpretazioni, non può mancare quella di The Show Must Go On (1991), cantata da Nicole Kidman e Jim Broadbent nella seducente location parigina di Moulin Rouge!(2001). E i numerosi premi collezionati da questo bellissimo musical dimostrano come le canzoni possano illuminare e valorizzare un ritratto narrativo. Se parliamo poi dei Queen, tra sinuose composizioni e vertiginose performances, il successo è assicurato. 

You May Also Like