Il brano di Springsteen che rivelava l’amore per Patti Scialfa

brucespringsteen

Il 1988 fu l'anno di un focoso tour per il Boss, costruito sull'alchimia febbrile con la cantante della E-Street Band, Patti Scialfa. Ma quello che sarebbe divenuto uno dei matrimoni più longevi del rock nacque tra i sussurri di una relazione segreta. E forse non sono profetici solo gli sguardi rubati sul palco, ma anche i versi di una canzone...

L'ottavo album di Bruce Springsteen sancì una parentesi fondamentale della sua vita privata e professionale. Il 1987 portò con sé TUNNEL OF LOVE, uno album di confessioni intime legate alle insidie delle relazioni sentimentali e familiari e un profondo viaggio di consapevolezza per il Boss. Tra le tracce troviamo One Step Up, un brano di abrasiva intimità emozionale, che Springsteen performò nel 1988 per poi non toccarlo più dal vivo fino al 6 maggio 2014. Quel giorno, in un concerto a Houston, uno degli spettatori alzò tra la folla un cartello con scritto: "L'ultima volta che l'hai suonata con tutta la band era il 21 giugno 1988". E così, grazie a quella preziosa richiesta, la canzone rinacque sul palco. 

La prima volta che venne pubblicata come singolo era il febbraio del 1988, lo stesso mese in cui Springsteen iniziò un fortunato, e romantico, tour. All'epoca il musicista era sposato con Julianne Phillips, una modella più giovane di lui di 11 anni, conosciuta nel 1984 alla Los Angeles Memorial Sports Arena. Si erano sposati un anno dopo, ricoprendo con i loro sorrisi tutte le riviste patinate. Ma forse non era stato un matrimonio illuminato dalla sorte, tanto che la pubblicazione di TUNNEL OF LOVE lasciava trasparire alcune allusioni alle difficoltà della vita coniugale. Come per esempio nella nona traccia, Brillant Disguise in cui Bruce canta: "Voglio sapere se sei tu di cui non mi fido / Perché sono dannatamente sicuro di non fidarmi di me stesso."

E questo è uno dei pezzi cantati in coppia, con una chimica vibrante, tra Springsteen e la cantante Patti Scialfa. Lei è la dama dai capelli rossi e la chitarra tra le braccia che ha affascinato il pubblico e i mass media. Perché è impossibile non percepire una magica scintilla negli sguardi che accompagnano i duetti di Bruce e Patti. Così si incominciò a parlare di un flirt, confermato da intime foto rubate dai paparazzi durante la tappa di Roma, il 14 giugno 1988. E in breve il cantautore si trovò costretto a rivelare che lui e Julianne non stavano più insieme da un mese, tanto che avrebbero ufficialmente divorziato nell'agosto 1989. Tuttavia la scrittura del brano incriminato risale a due anni prima e alcuni addetti ai lavori dello staff della E-Street Band hanno rivelato più avanti che Bruce e Patti erano stati già insieme durante il tour di BORN IN THE U.S.A (1984).

One Step Up ritrae un uomo che non si sente all'altezza, che percepisce il cambiamento come qualcosa di incerto. Le nostalgiche melodie, accompagnate da una perpetua chitarra, evocano le paure e le fragilità che si stagliano di fronte al sacrificio e accompagnano il protagonista del brano. Ma sono soprattutto i versi finali a lasciarci intendere una prospettiva autobiografica con un pizzico di malizia. 

There's a girl across the bar / I get the message she's sending / She ain't looking too married / And me, well, honey, I'm pretending.

Così immaginiamo un uomo sposato, disilluso dal suo matrimonio in frantumi, che ritrova il sorriso in un'avventrice da bar. E non è casuale che lui e Patti si siano ufficialmente incontrati allo Stone Pub di Asbury Park, nel New Jersey, conosciuto come il bar reso famoso dal Boss negli anni '80. Lì Patti si stava esibendo sulle note di Tell Him degli Exciters e Springsteen la trovò stupenda nella sua veste performativa. Così le chiese di entrare a far parte della E-Street Band, inizialmente aiutandolo con le armonie. Fu subito magia, trasposta nel silenzio, ma concreta e visibile nei duetti, tanto che il matrimonio che avvenne nel 1991 compie quest'anno 30 floridi anni.

https://www.instagram.com/p/BjyVxKmB5bP/

Nel 2012 Bruce ha dedicato alla moglie l'album WESTERN STARS e ne ha tessuto le lodi come la donna che lo ha salvato dalla depressione e dai periodi più bui della sua vita. Dunque non è importante che una canzone lasci affiorare o meno indizi di infedeltà, ma che trasponga sempre le esatte sensazioni provate dal suo interprete in quel preciso momento. E il Boss l'ha dimostrato. Chiudiamo quindi con le bellissime parole da lui rilasciate per il suo album omaggio del 2012: 

Cerchiamo sempre di trovare qualcuno i cui pezzi rotti si adattino ai nostri pezzi rotti, e qualcosa di intero emerge.

You May Also Like