Dire Straits: la storia poco conosciuta di “Telegraph Road”

Con ben 14 minuti e 30 secondi di durata complessiva, Telegraph Road è tra i brani preferiti dagli appassionati di musica rock, nonché un vero manifesto per i fan del gruppo di Mark Knopfler. La sua storia è molto intensa ed interessante, ricollegandosi ad un particolare aneddoto della vita del chitarrista.

Si formano nel 1977 i Dire Straits, per volere dei fratelli Mark e David Knopfler, di John Illsley e Pick Withers. Negli anni, a dispetto di qualche cambio di line up, i Dire Straits sono rimasti fedeli al loro sound rock pulito e limpido, costruito intorno ai canoni stilistici del blues rock. Lo stile dei Dire Straits è il frutto dell'unione tra più generi: dal jazz al progressivo, fino ad arrivare a country e folk. A dimostrare la versatilità straordinaria del gruppo, tracce come Telegraph Road che, sebbene abbia una durata davvero consistente, si annovera comunque tra i grandi capolavori del genere, nonché tra i brani più evocativi della band.

La curiosa storia di Telegraph Road dei Dire Straits

Composto da Mark Knopfler, è possibile trovare Telegraph Road su LOVE OVER GOLD, disco che la band britannica rilasciò nel 1982. Telegraph Road non riscosse da subito il successo che meritava, principalmente a causa della durata decisamente massiva che presentava. Ad oggi, comunque, viene vista come uno dei brani più evocativi della band e, inoltre, come un piccolo capolavoro della musica rock. Non solo, la versione dal vivo inserita in ALCHEMY: DIRE STRAITS LIVE, uscita due anni dopo il disco,  è ritenuta come una delle performance migliori della band in assoluto.

Non molti conoscono la vera storia dietro Telegraph Road, una traccia che ha molto da raccontare e che è capace di tenere l'ascoltatore col fiato sospeso sin dal primissimo istante. Telegraph Road tesse atmosfere indescrivibili. Mark Knopfler ne scrisse il testo durante un viaggio lungo la highway statunitense U.S. Route 24, meglio conosciuta col nome omonimo al brano.

Al tempo, il chitarrista stava anche leggendo il romanzo Il risveglio della terra della penna norvegese Knut Hamsun che, nel 1920, conquistò anche un Nobel. Il brano sembra dividersi in due parti. Mentre nella prima, prettamente descrittiva, l'autore si concentra su uno sviluppo graduale di un territorio, selvaggio all'inizio e luogo di nascita di una città dopo. Sarà un viaggiatore solitario, nella seconda parte, a desiderare di civilizzarlo. Telegraph Road nasconde, inoltre, un forte significato di lotta e denuncia contro la disoccupazione e contro l'alienazione individualista provocata dalla società moderna.

You May Also Like