The Police: cosa non sapevi su ZENYATTA MONDATTA

Band che hanno fatto la storia della musica come i Police custodiscono nel loro passato storie affascinanti, aneddoti divertenti e fatti particolarmente misteriosi. Ai tempi di ZENYATTA MONDATTA, loro terzo album, i Police erano già sul tetto del mondo. Ma cosa nasconde questo disco? 

I Police trovarono il successo praticamente da subito grazie a OUTLANDOS D'AMOUR, loro disco di debutto datato 1978. L'anno successivo, con REGGATTA DE BLANC, avvenne la vera e propria consacrazione e, a quel punto, le aspettative degli appassionati erano salite alle stelle. Per il loro terzo album, uscito nell'estate del 1980, i Police sapevano che avrebbero dovuto stupire chiunque e, per questo, accusarono profondamente la pressione delle responsabilità nate nei confronti del pubblico. ZENYATTA MONDATTA fu un disco abbastanza complicato da incidere e, in quest'articolo, riportiamo alcune interessanti curiosità su di esso. 

Fu un disco difficile da realizzare

Come detto, lo stress nelle fasi di realizzazione del terzo album cominciò a gravare molto pesantemente sui membri dei Police. Lo stesso Sting, nel corso di un'intervista rilasciata ad Observer nel 1980, fece di tutto per smentire le incertezze, affermando di essere riuscito a trovare un equilibrio per lavorare al disco con spontaneità.

I Police volevano estendere il loro range stilistico, prendere in mano la propria carriera e affrontare la vita in tour nella maniera più umile e personale possibile. Non solo, in quel periodo moltissime divergenze individuali colpirono il contesto di gruppo che, intanto, doveva affrontare la frustrazione del momento, non esimendosi da attriti e screzi di sorta.

Il significato di Don't Stand So Close To Me 

Don't Stand So Close To Me è uno dei brani più evocativi dei Police. Parliamo di una traccia famosissima, entrata immediatamente a far parte degli annali del rock. Catchy, ma pur sempre intensa, Don't Stand So Close To Me racconta di una tresca amorosa tra un insegnate e una studentessa. Il testo del brano fu recepito in maniera particolarmente controversa dal pubblico che, ad un certo punto, cominciò a chiedersi se fosse autobiografico, visto che Sting aveva un passato da docente. Il bassista, però, non si perse d'animo, rivelando di essere stato sempre professionale nel suo lavoro, nonostante talvolta fosse stato colto dal desiderio. 

Incendio, Universal, UMG, Classic Rock, Stone Music, News

Il titolo dell'album non ha senso

I Police sono ben noti al pubblico per il loro modo di intitolare i dischi. I due antecedenti a ZENDYATTA MONDATTA, però, portano con sé un background sensato. Mentre il primo. REGGATTA DE BLANC, mostrava un modo divertente per definire il white reggae, OUTLANDOS D'AMOUR, doveva evocare l'idea di "outlaws of love". Il terzo, invece, stando alle parole dei membri della band, non ha assolutamente significato e, proprio per questo, tende a voler dire tutto. 

You May Also Like