A Nikki Sixx e Eddie Vedder non piacciono le rispettive band

eddie vedder

Sembra che la faida tra hair metal e grunge sia ancora aperta. A dimostrarlo, le recenti dichiarazioni scottanti di Eddie Vedder e Nikki Sixx nei confronti delle rispettive band. 

La guerra verbale tra Pearl Jam e Motley Crue è iniziata quando, intervistato dal New York Times per promuovere EARTHLINGS, il suo ultimo lavoro da solista, Eddie Vedder ha parlato in maniera non particolarmente piacevole dell'hair metal e della band rappresentata da Nikki Sixx. Di seguito, riportiamo i particolari del colloquio. 

eddie vedder

Eddie Vedder sulla musica degli anni '80

Quando al frontman dei Pearl Jam è stato chiesto in merito alla generazione di musicisti precedente al grunge, egli non ha avuto remore alcuna nell'affermare: "Lavoravo a San Diego nei primi anni '90, in un club, finivo per assistere a spettacoli che non sceglievo. Le band che monopolizzavano MTV alla fine degli anni '80, le ho disprezzate. Girls, Girls, Girls e i Motley Crue in particolare. Li odiavo. Odiavo come facevano apparire le persone, come le donne apparivano. Tutto sembrava così vuoto. I Guns N'Roses, almeno, avevano del contenuto, ringraziando dio. L'unica cosa che ho apprezzato in quel periodo è che il pubblico alternative di Seattle andava controcorrente, le ragazze indossavano stivali e maglioni e i loro capelli somigliavano a quelli di Cat Power. Non vendevano loro stesse, avevano delle opinioni e venivano rispettate. Credo sia stato un cambiamento duraturo"

La risposta di Nikki Sixx

Ovviamente, la replica del turbolento bassista dei Crue non è mancata. Sul suo profilo Twitter, l'artista ha scagliato parole al vetriolo contro l'acerrimo collega, dichiarando: "Oggi, mi ha fatto ridere quanto il cantante dei Pearl Jam abbia odiato i Motley Crue. Considerando che siano una delle band più noiose nella storia, credo si tratti di un complimento, no?". Infine, dopo aver affermato che Vedder canti come se avesse "del marmo in bocca" e che i fan della sua band siano facili da riconoscere dalla loro espressione annoiata, Sixx ha siglato la fine della diatriba scrivendo: "Non ti è permesso offendere la mia band e la nostra storia quarantennale senza aspettarti una contromossa. Ora è tutto ok, sono più concentrato sui nostri concerti in arena. Sorvoliamo"

You May Also Like