Le due band responsabili della svolta elettrica di Bob Dylan

Bob Dylan, Rolling Thunder Revue, Scorsese, Joan Baez, T-Bone Burnett, Mick Ronson, Bob Neuwirth, Ringo Starr, Allen Ginsberg, Classic Rock, stonemusic.it

La svolta elettrica di Bob Dylan fu un evento storico del quale l'artista fu completamente responsabile. Ciò nonostante, due band sosterrebbero di aver influenzato Dylan nella sua scelta. 

I tempi stavano cambiando e Bob Dylan non voleva rimanere ancorato al passato quando apparve con una chitarra elettrica tra le mani ed i suoi fan si sentirono profondamente traditi. Pare che due gruppi siano stati responsabili, in un certo senso, della svolta del leggendario cantautore. Intervistato da Stereogum, David Crosby dichiarò: "La mia canzone preferita di Bob Dylan è Mr. Tambourine Man. Il nostro manager conosceva il suo. Questo, ci permise di ascoltare una demo inedita in cui Bob cantava con un altro cantante folk. Erano completamente scordati, la traccia non aveva senso. Quando ci focalizzammo sul testo, però, ne rimanemmo ipnotizzati"

La traccia divenne un grande successo ber i Byrds quando la reinterpretarono, al punto da spingere alcune persone a pensare che il brano fosse loro. In ogni caso, David Crosby sostiene che quella versione della traccia abbia impattato su Dylan stesso in maniera molto profonda: "Venne per ascoltarci suonare la canzone. Fu un momento cruciale nella sua vita. Non credo avesse mai ascoltato qualcuno eseguire le sue canzoni in elettrico prima di allora. Sono abbastanza sicuro che fossimo stati i primi per lui. Quando abbiamo suonato Tambourine Man per lui, potevamo sentire gli ingranaggi ruotare nella sua testa!"

L'altra band che ispirò la svolta

C'era, poi, una sorta di connessione tra Bob Dylan e gli Animals, qualcosa che spinse Dylan a mettere in discussione il proprio sound, apparentemente. Il frontman della band, Eric Burdon, infatti, spiegò: "C'era un legame tra noi e le incisioni di The Rising Sun. Sentii molte persone dire che il brano fosse ciò che ha stimolato Bob a suonare in elettrico, diventando una rockstar, più che un idolo folk. Da entrambi i lati dell'Atlantico, eravamo ugualmente esposti alle radici della vera musica nera. Realizzammo che, quella, fosse la giusta strada da intraprendere"

D'altro canto, Dylan sapeva benissimo a cosa sarebbe andato incontro se avesse dato una svolta così repentina al suo sound. Ethan Coen spiega al riguardo: "La scena folk era, per definizione, devota all'autenticità". Bob, però, era ed è a tutt'oggi un ribelle di natura. Un sovversivo ipnotico, in grado di catturare l'attenzione di folle oceaniche. Quando intonò Like A Rolling Stone in elettrico, Dylan fu tuonante sul palco. La sua voce era fortissima e la chitarra violenta. Dividendo la pletora di appassionati e addetti ai lavori, Bob Dylan riscrisse la sua storia e quella della musica contemporanea. 

You May Also Like