“She Loves You”: come iniziò la Beatlemania

beatles

Se dovessimo indicare il momento esatto in cui scoppiò la Beatlemania non avremmo dubbi: il 1963. Quell'estate, infatti, uscì She Loves You. Ecco come andò:

1 luglio 1963, in un hotel di Newcastle. Forse era l'Imperial Hotel, forse il Royal Turk's Head, non si sa con certezza. I Beatles sono di ritorno da un concerto al Majestic Ballroom. Paul e John si trovano nella stessa stanza, con le loro chitarre in mano, a cercare di portare a termine il pezzo che avevano iniziato poco prima, sull'autobus, quasi per caso.

Così, quasi in una sola sessione, nacque She Loves You, il brano che di lì a poco, il 23 agosto (giorno della sua pubblicazione) avrebbe fatto scoppiare la Beatlemania (vi abbiamo raccontato qui di come arrivò anche in Nuova Zelanda). 

L'idea geniale e forse anche un po' rivoluzionaria fu di McCartney: una storia d'amore narrata in terza persona, invece che in prima persona come di consuetudine. Insomma, nessun "I love you": il narratore fa da tramite per la coppia. Lennon invece, solitamente, era più incline a scrivere di se stesso.

A scandalizzare fu anche il coro che accompagna il ritornello: "yeah yeah yeah". L'avevano capito i genitori di Paul, che ascoltarono il brano il giorno immediatamente successivo alla sua composizione, e chiesero al figlio se non sarebbe stato meglio sostituirlo con "yes yes yes". Altrimenti sarebbe suonato troppo americano

John e Paul, però, continuarono per la loro strada. Cinque giorni dopo la canzone venne registrata, per essere pubblicata come singolo il 23 agosto. Fu un successo: scalò le classifiche sia nel Regno Unito che negli Stati Uniti. Anche il brano che compariva sul lato B del disco riscosse apprezzamenti: si trattava di I'll get you

Anch'esso accreditato a Lennon-McCartney, venne scritto nello stesso periodo di She Loves You. La particolarità del pezzo? Al contrario di quello che accadeva di solito, Paul e John cantano all'unisono per la maggior parte della traccia. 

Ma, forse, la più grande curiosità del disco non è neppure questa. Mentre i Beatles incidevano i pezzi, infatti, la casa discografica decise che i brani non avrebbero mai venduto abbastanza in Germania. A meno che non venissero cantati in tedesco. Nacque così, malgrado i dubbi del gruppo, Sie liebt dich, traduzione di She Loves You

Trovate altre curiosità relative ai Beatles, nell'anno del cinquantesimo anniversario di LET IT BE, nella cover story del numero 92 di «Classic Rock», in edicola e sul nostro store online.
You May Also Like