Il primo tour dei Pearl Jam a fianco degli Alice in Chains

pearl jam

I Pearl Jam, prima dei Pearl Jam, erano i Mookie Blaylock. E il 22 dicembre 1990, al Moore Theatre di Seattle, aprivano il concerto per gli Alice in Chains.

La collaborazione era solo all'inizio. Con gli Alice in Chains, i futuri Pearl Jam avrebbero dato il via, l'anno successivo, a tour breve sulla West Coast, che avrebbe toccato California, Oregon, Washington per un totale di 12 spettacoli e 15 giorni. I Mookie erano appena agli inizi, sulle spalle solo sei spettacoli.

La storia di questo primo tour si legava sicuramente a quella degli Alice in Chains, che avevano rilasciato il loro album di debutto FACELIFT nell’agosto del 1990 e cavalcavano l’onda del successo ispirato da Man in the Box. Ma, a livello emotivo, il tour si legava al bisogno di fuggire dalla città natale. Così almeno lo ricordò il bassista Jeff Ament nel 2011. A Seattle tutti avevano gli occhi puntati su Eddie Vedder, il nuovo arrivato.

Oltre ad essere una fuga, fu anche un'opportunità di esplorare le proprie inclinazioni artistiche e cantautoriali. Ma nonostante l'amicizia che legava i due gruppi, Jerry Cantrell, chitarrista degli Alice in Chains, ammise di aver avuto difficoltà a connettere con la band nei primi tempi. Ma erano sulla buona strada, e dopo l'iniziale assestamento il tour prese il via.

Con il sostegno degli Alice in Chains, i Mookie Blaylock debuttarono con brani come Garden e Brother, iniziando dai Florentine Gardens di Los Angeles, continuando con una doppia esibizione in due locali (gli Alice in Chains al Marquee Club, i Mookie Blaylock al God Save the Queen), fino ad unirsi per un triplice spettacolo, il 10 febbraio, al Bacchanal di San Diego.

Quest'ultimo venne seguito da altri concerti, fino all'ultima serie a Oakland il 14 febbraio. Tornati a Seattle, solo quattro spettacoli furono condotti sotto il nome di Mookie Blaylock. Il 10 marzo, i membri del gruppo annunciarono alla radio KISW di Seattle che la band sarebbe stata conosciuta come Pearl Jam.

You May Also Like