Quando gli Emerson, Lake & Palmer furono arrestati per un bagno nudista

emersonlakeandpalmer-1a

Ogni tanto qualche piccola follia aiuta la monotonia quotidiana. E il bagno notturno nudista è di certo un evento imperdibile, soprattutto se si tratta di una rock band all'apice del suo successo e in vena di festeggiare. Ma cosa è successo agli Emerson, Lake & Palmer?

Siamo nel 1974, giusto qualche anno dopo la celebre estate forgiata sotto il nome di Summer Of LoveUn connubio di libertà sessuale, intellettuale e creativa, sullo sfondo dello scenario estetico e musicale sessantottino. E qui iniziano a gettare le loro fondamenta gli Emerson, Lake & Palmer, la cui formazione definitiva è datata 1970. Così sul palco del Festival di Wight troneggiano tre talentuosi musicisti, tanto da poter dare alla band l'appellativo di supergruppo. 

E a vederli, Keith Emerson, Greg Lake e Carl Palmer, trasmettono una dirompenza espressiva e avanguardista, accompagnata da faccini acqua e sapone. Non dimentichiamo però che sono tre ragazzi poco più che ventenni, lanciati nella pirotecnica aura mediatica ancora prima di incidere il loro disco. Gli Emerson, Lake & Palmer, quindi, non sono solo belli e bravi, ma anche incredibilmente famosi. Così il loro debutto,firmato con il nome stesso della band, colleziona un'approvazione stellare, sancita dal brano Lucky Man

Non ci sorprende dunque che gli artisti siano in vena di festeggiare. Soprattutto dopo la loro partecipazione al California Jam come headliner, in chiusura dopo i Deep Purple. Così sembra che l'America li chiami a gran voce e, per lanciare il loro album BRAIN SALAD SURGERY (1973), intraprendono un tour lungo il nuovo continente. E, si sa, in tournée i rocker danno il meglio del loro entusiasmo, sia sul palcoscenico che nelle stanze dell'hotel. Certo, non siamo ai livelli dei Mötley Crüe o dei Black Sabbath, ma anche una piccola e innocente azione può scatenare il putiferio. 

emerson lake and palmer

Così il 16 febbraio 1974 gli Emerson, Lake & Palamer sono di tappa nello Utah, a Salt Lake City. La città è conosciuta per la collezione di chiese e cattedrali, tra cui quella mondialmente nota come Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni. Parliamo quindi di una comunità chiusa, bigotta e legata all'egida dei mormoni. Di conseguenza, qualunque atto tradizionalmente inteso di piccola follia a Los Angeles, viene potenziato alla massima potenza nella sua vena provocatoria.  

Partiamo quindi dall'inizio, quando, la notte del 16 febbraio, Emerson, Lake e Palmer, insieme al manager del tour, Alex King e al cameriere Brian Magoo, decisero di fare un bagno nella piscina del motel in cui stavano. La band si è subito lanciata in acqua senza costume, senza porsi particolari problemi. Tuttavia King ha fatto notare ai ragazzi che la piscina era aperta al pubblico e di fronte a una strada molto trafficata in qualunque ora. E così è successo. 

In breve la polizia è arrivata sul posto, arrestando i musicisti con l'accusa di atti osceni in luogo pubblico e offesa al pudore. Tuttavia, dopo un chiarimento, a ciascun membro è stato imposto di pagare $75 dollari, per un totale che oggi sarebbe di $400 dollari e che venne considerato irrisorio. Non ci furono quindi conseguenze disastrose e, il giorno seguente, al concerto di Salt Lake City, la band fece il botto davanti a una folla di ammiratori. 

In seguito Greg Lake avrebbe affermato di amare l'America, ma di non capire come si potesse arrestare una persona per un bagno nudo. Considerata l'epoca storica, l'ora dell'uso della piscina e l'euforia dei musicisti, gli diamo ragione 

You May Also Like